25 aprile 2020

Dal 1946 … abbiamo tutti gli anni appuntamento con un anniversario molto significativo per noi italiani … “Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazista e dal regime fascista.”

Quest’anno ha subito un incidente di percorso ed é la prima volta nella nostra storia. Un nuovo nemico invisibile un virus, ci tiene in un regime oppressivo, ma soprattutto ci tiene tutti, ma proprio tutti, sotto il suo mirino. La Sconfitta, la Liberazione di questo inusuale nemico è ancora una volta la nostra Resistenza ! Non dobbiamo combattere sul fronte ma dobbiamo combattere “resistendo a casa” .

“Resistiamo a casa”! Il tempo, la cura, la strategia di difesa, ci renderà ancora una volta Liberi!

“Domani”

si festeggerà anche per la “liberazione” di questo maledetto oppressivo virus! Non ci arrenderemo mai nel nome della nostra libertà .

Buona giornata.

Caspita non ho messo musica!

Rimediamo…

413 follower… e la mia simpatia per voi!

Me ne sono accorta oggi. Mai successo nella storia di Perseide, Spinotza e oggi, che finalmente dopo un percorso tortuoso ho capito che @rocker… è la mia vera anima, la mia genuinità, la mia identità.

Io, ognuna di me alla fine, che ha sempre distrutto, ogni blog creato qui dentro. Le tante me che hanno sempre avuto un comune denominatore… Cate.

Cate nella vita fuori, faceva razzia, tabula rasa. Cate strappava, faceva falò di ogni cosa bella che aveva. Cate reagiva in malo modo per un moto di stizza improvviso, per un torto, una delusione.La paura di soffrire per Cate, era pari al bisogno di distruggere l’oggetto, o la causa della sofferenza che provava. Cate faceva lo stesso anche qui dentro. Buttava via pagine e pagine di vita raccontata nei blog. Li cancellava, disintegrava senza lasciare traccia del loro passaggio.

Oggi invece io, Cate, ho il bisogno di preservare, di proteggere, di mantenere, ogni ricordo, di conservare gelosamente ogni attimo di vita vissuta. Nella gioia e nel dolore.

Sono cambiata, molto cambiata, e lo devo soprattutto a voi.

Grazie, un grazie di cuore per ognuno di voi 413 fedeli compagni di viaggio.

@rocker🙂

Pensavo…

Forse forse, provare ad osare un tenero innocente bacio senza malizia, per ognuno di voi è un buon inizio per prendere coraggio nuovamente nel mondo.? Che mi sia concesso!Perché?

Ma perché vi voglio portare qui, proprio dentro la mia testa, un po’ caotica e un po’ giocosa, perché sapete quanto so essere… “geniale” con la Musica !

🤣

Mina 1965

Musica leggera italiana/pop

E…

Mondo Marcio 2014

Hip-hop/Rap

Lo penso davvero… e capisco che un bacio, per dire grazie… é davvero forse troppo poco!!🤓

Torno nelle mie umili stanze🙂

fermo immagine

Ti capita di svegliarti certe mattine con una canzone o un ritornello ossessivo della stessa e non sai che fare.

La pioggia è scesa tutta la notte qui e stamattina si è affacciato un timido sole che ha dato spazio anche a giochi di nuvole tra forme di un passato e un presente incerto ma di respiro. Le persone vanno e vengono, i sentimenti cambiano, si adeguano si lasciano affievolire, ma non scompaiono mai.

La riconoscete, la canzone è di Venditti…Alta marea, ma io forse, per un discorso di affezione alla musica straniera, preferisco questa, di Paul Young Don’t Dream It’s Over

Forse è solamente un po’ più “morbida”, meno “accorata”…

Ma i sogni a volte,

rimangono soltanto  “sogni”.

 

Buonanotte 🌸llino…

Tra le cover di questa canzone di De Gregori?

Ma la sua logico! Dal suo album Vivavoce E la faccio mia per voi! Stancamente serena.

Domani sarà una settimana piena! ( ogni tanto ci casco tra le mie “rime”… ) 🧡

quel lato invisibile (quasi) di me…

La solitudine ti ammazza, ti imbruttisce e ti rende povero.

A volte basta una carezza. “

 

Nella Musica così come nella Vita.

Mi prende ogni tanto di rispolverare qualche pezzo nobile e dimenticato della Musica Pop Italiana.

Sempre attuale, soprattutto in quei momenti dove tutto pare che che ti scivoli via dal cuore, dalle mani.

Era il 1977 e Dario Baldan Bembo, cantava così…