terra di mezzo

Quando tutto è perfetto…

Per me è un po’ come essere al centro di un micro mondo dove si amalgama perfettamente il sacro con il profano. Strutture moderne, ecosostenibili, grattacieli che schizzano nel cielo con tutta la loro personalità urbana forte e irremovibile e si plasmano con un paesaggio rupestre coloratissimo, profumato, da mozzafiato, che riesce a confondere chi entra in questo piccolo fantastico mondo. A volte mi dimentico di essere in una metropoli come Milano. Mi è bastata una frazione di secondo per immaginare da qualche parte seduto con davanti il cavalletto, MonetMonet che dipinge papaveri rossi, solo che al posto dei filari degli alberi all’orizzonte lo scenario è decisamente tutt’altro… E poi ci sono anche rose selvatiche ranuncoli, margherite gialle, e poi api, bombi, vespe, insomma c’è tutto quello che fa bene al cuore della terra. È veramente un mondo nuovo e microscopico questo luogo.. ma l’avete vista la mongolfiera?

Passeggiare così a due passi da casa è qualcosa di meraviglioso… vi consiglio vivamente di venire a fare due passi in PortaNuova, dove mi trovo in questo momento al Parco Biblioteca degli Alberi… ma fate presto perché tra un po’ i colori spariranno.

terra di mezzo

Da un capo l’altro del mio piccolo e meraviglioso mondo.

Vi consiglio di allargare le immagini per vedere tutti i più piccoli particolari…

Qualche giorno fa sono stata in via Viotti, di fronte alla stazione di Lambrate e mi sono trovata nuovamente davanti ad «Anthropoceano», il murale mangia-smog realizzato dall’artista Federico Massa Iena Cruz nel 2019…

Questo sabato il mio amico Michele di Menfi era a Palermo a trovare sua figlia che studia Ingegneria nella cittadella universitaria. Mi ha inviato la foto del nuovo grande murale inaugurato qualche giorno fa in occasione della “giornata della terra” rappresentante un enorme cervello fatto di conigli dell’artista olandese Nouch

2022

😃

terra di mezzo

Io e Banksy❤️

Si capirà dalla carrellata di fotografie che ho messo in questo post che oggi per la prima volta dopo tanto tempo ho pensato solo ed esclusivamente a me stessa?

Banksy è da tempo a Milano con la mostra “The World of Banksy – The Immersive Experience” . Ci sono andata proprio per immergermi appieno nella sua filosofia controversa e anticonformista.

Eggiá… oggi pomeriggio me ne sono andata alla Galleria dei Mosaici della Stazione Centrale di Milano a vedere la sua nuova collezione comprensiva di opere inedite. Ho fatto un percorso immersivo con circa 130 realizzazioni, tra cui alcune mai esposte come “Ozone Angel”, “Steve Jobs” “Napoleon” e “Waiting In Vain”. Mi sono immersa nel mondo di Banksy con un occhio ironico, ma anche con quella sensazione dolceamara che un po’ ti prende lo stomaco come una morsa impedendoti quasi di respirare… Ho percepito la sua interpretazione della contemporaneità fatta di denunce sociali, economiche, climatiche e molto, molto, ma veramente mooolto di più. Per quanto mi riguarda 16,50 € spesi benissimo! 😀

A chi fosse interessato la mostra prosegue fino al 15 maggio compreso!