terra di mezzo

Buongiorno‼️

Questa mattina mi sono svegliata così, con il mare aperto davanti ai miei occhi. Il mio amico Michele di Menfi ieri deve aver attraversato lo stretto per venire su a trovare suo figlio. È consapevole di quanto mi manchi quel mare, il mio mare, il mare di mio padre soprattutto e quindi ha pensato di rubarmi un sorriso oltre ad un po’ di sana nostalgia che ho sentito attraversare il mio corpo. Un risveglio felice. Mi auguro che lo sia anche per voi questo inizio settimana… Felice

Here by the sea and sand
Nothing ever goes as planned
I just couldn’t face going home

Quadrophenia, pubblicato nel 1973. Questo brano è quasi una mini-opera fine a sé stessa, ed è sicuramente una delle tracce più caratteristiche dell’album.🦋

terra di mezzo

Domenica, il bel risveglio ‼️

Il mio amico Michele dalla Sicilia mi ha regalato un bellissimo risveglio ❣️

Menfi Villa comunale (ovverosia il parco).

A volte mi domando, nel mio silenzio triste, se riuscirò mai un giorno a ritornare in quel posto tanto caro a mio padre. Ad oggi ho imparato ad accontentarmi di qualche sporadica fotografia che mi arriva inaspettata, e che mi riempie comunque il cuore, e mi fa tornare indietro nel tempo a quando le cose erano più semplici, diverse. A quando pensavo che nulla si sarebbe scalfito di quello che avevo, e che tutto sarebbe rimasto intatto, come fosse immortale. Ed invece gli equilibri si sono spezzati inesorabilmente perché è così che la vita decide, e pure senza preavviso alcuno accidenti. Una buona domenica a tutti. ❣️

terra di mezzo

Mare

Mare, mare, mare… Il mare ha sempre ispirato i poeti e i musicisti e dunque non è un caso se alcune delle più belle frasi sul mare le possiamo trovare proprio nella musica e in molte canzoni italiane. Dopotutto l’Italia è una penisola (più due isole) con chilometri e chilometri di coste, spiagge, scogliere, isole. Italiani… popolo di poeti, santi e navigatori. Canzoni che parlano di mare, dell’estate, ma anche del mare in inverno, di ricordi dell’infanzia oppure legati a una storia d’amore.

Insomma, la vastità del mare racchiude un po’ tutto, e le canzoni parlano proprio di questo. Desidero farvi provare semplicemente un po’ di atmosfera marina anche se si vive lontani dal mare, o come me che il mare non lo incontro più da tre anni, se non Grazie alla gentile concessione di qualche immagine, che a volte chiedendo qualche amico o conoscente mi manda sull’iPhone.

No… no… e no! Non cominciamo… questa non è un classico italiano… questa non è una canzone messa lì per caso tanto per confezionare il post. Questa é tutto ciò che per ME profuma di MARE… Che non è solo profumo di estate, vacanza, e divertimento. É molto, ma molto di più.

É un capolavoro di passione sfrenata che non si può contenere o portare via, di bellezza a tratti incompresa e deturpata dalla scelleratezza, di vastità che non tocca confini, ma che li sa raggiungere e cancellare velocemente, che ha una linea d’orizzonte immaginaria al pari dell’universo, che odora di pelle bruciata dai raggi e dalla fatica, che fa sorridere rendendo l’amaro in bocca, che sa trasmettere calma e scatena tempesta ,che inabissa e porta alla luce, quello che vorresti rinnegare. Mare, Amore, rispetto, onore, rigore, timore, timidezza… Possiamo possedere tante cose nella vita ma una cosa non la possederemo mai, ed é proprio il mare…

Chi tene ‘o mare
s’accorge ‘e tutto chello che succede
po’ sta luntano
e te fa’ senti comme coce
chi tene ‘o mare ‘o ssaje
porta ‘na croce.
Chi tene ‘o mare
cammina ca vocca salata
chi tene ‘o mare
‘o sape ca è fesso e cuntento
chi tene ‘o mare ‘o ssaje
nun tene niente…

Il sax… James Senese❤️

Album Pino Daniele del 1979

Buona serata.