Mare mare mare…

Questo lato del Tirreno mi mancava… Ma che giornata da favola! Sono stanca, satolla ma tanto felice. Non mi sentivo piena di vita da tempo. A volte le cose decise per caso sono le meglio riuscite. Ho rubato uno scatto ai ragazzi col netto disappunto di mio figlio, ( a destra) e Riky col “tuppino” in testa a sinistra vicino l’Agave ! Aspettate… che ve lo presento meglio dopo Riccardo ! Ehhh, mio figlio, mi prende per fanatica incontenibile, per il fatto di far sempre foto. È un sabato che velocemente sta scomparendo, un giorno di sole e temperatura quasi da bagno sono stati un regalo bellissimo per me!

Un giorno bello ma mi riporta seppure con lentezza verso la realtà del rientro.

Tra un po’ si va via per raggiungere la Stazione, e si torna a casa aimé 🥺 ma è stato unico con la promessa del ripetere!! Eccolo qui il mio figlio adottivo Riccardo! 🧡 gran del ragazzo eh 😬!? Diventerà un eccellente avvocato!

Ma… lo sapete che l’albero di Natale dei desideri era anche a Roma Termini stamattina???? Ho come la sensazione che mi si sia appiccicato addosso! Sarà meglio che lasci attaccato anche io un piccolo desiderio impossibile… appena si arriva in Centrale stasera 😁 eh si, sarà meglio… si sa mai!!!

Tutte le Stazioni hanno un comune denominatore… la bellezza dell’esser sempre l’oggetto del “in movimento” e forse le amerò sempre per questo. 😃

Ora mi metto tranquilla e continuo, anzi, continuiamo io e il pargolo vacanziere, il viaggio verso casa…

Metto le mie AirPods e tranquilla ascolto un po’ di musica. Buon viaggio!

Mandolin’ Brothers – 6

Un po’ di acustica… un sano folk, e un quattro zampe come inseparabile amico d’avventura e di complicità.

A volte immagino di non essere qui ma altrove, dove il più genuino rock’n’roll si aggrappa alle radici country e blues, che a loro volta fanno da spartitraffico fra le innumerevoli e profonde diramazioni di roots che mi capita di perlustrare con la musica. Sono un’appassionata di “americana” e mi capita di chiedere al mio fedele Siri, mentre passeggio per le vie trafficate … “hey Siri… riproduci americana please! E lui ( ho impostato la voce da maschietto ed è molto educato e ubbidiente…)😉, puntualmente mi risponde…”Ok Cate, mi sintonizzo sulla stazione americana”😀 .

Credetemi… mi si apre un mondo di suoni e colori che… mi cambiano l’umore e il panorama 🤗!

Vado!!!!!!

La cosa entusiasmante è…

Il loro sesto album dopo quasi 5 anni e … la band è di origine pavese, diciamo di Voghera e dintorni ok? 🤗

E…sia folk… “pitchtorch” 👍

Me ne vado incontro al mio avventuroso viaggio musicale

Ci vuole poco per rubarmi un sorriso. Suoni sconfinati dal tempo, e voglia di osare.

“Un diapason, una torcia che emana suoni radiosi. Questo è raffigurato nel logo di Pitchtorch, realizzato da Nazario Graziano. Pitchtorch è il nuovo progetto che unisce per la prima volta tre musicisti dalle storie rilevanti e differenti alle spalle: il chitarrista, compositore e session player Mario Evangelista (già con The Gutbuckets e altre formazioni, oltre che autore di musiche per cortometraggi e pubblicità ed ex giornalista musicale), il bassista e contrabbassista Danilo Gallo (all’attivo anche con i Guano Padano, in compagnia di Alessandro “Asso” Stefana e Zeno De Rossi) e il batterista Marco Biagiotti (nelle fila del quartetto indie psych-pop The Vickers).

“Stralcio preso dal loro sito web. http://www.pitchtorch.com/

Tutto l’album…

Evil Flatmates – “TBAY”

Un’incontro inaspettato, di qualche mese fa e una sorpresa gradita… e molto di più.

Parlo di Gianni “TBAY“, ovveroTHE BLUES AGAINST YOUTH.

Gianni ha scritto e composto tutti e 10 i brani. Gianni ha la residenza a Torino 😯 ma il suo cuore musicale pulsa di vita propria nelle paludi del profondo Delta del Mississippi, perchè è più o meno da quelle parti che pare echeggi il selvatico e febbricitante blues che riempie il nuovo album che porta il nome di “Evil Flatmates“.😃 uscito il 25 marzo.

Vediamo se mi date ragione…  dopo aver ascoltato qualche brano.

🎶

Questo è un disco di sano roots rock, dove country, blues e folk si fondono in una sapiente e curata combinazione. Vi dico una cosa, è un sacco di tempo se andate a ritroso dei miei post… che mi ritrovo spessissimo in Alabama, dove la musica è fatta di ombre e di luci che si rincorrono, dove il passato e il futuro spesso si fondono, e i ritmi musicali arrivano ad evocare fantasmi di autostrade impolverate, stazioni di servizio abbandonate e aggiungiamo qualche stazione ferroviaria dismessa 🙂

Guarda caso anche stavolta mi pare di esser proprio lì musicalmente ascoltando !

😯😯😯😯🎶


Inno alla “libertà”

È una ballata che tratta di libertà, non una semplice libertà fisica, ma una libertà astratta, mentale, da raggiungere con consapevolezza e da far raggiungere soprattutto anche a chi si ha intorno. Le parole della canzone si riferiscono a una condizione di schiavitù mentale dell’intera umanità. Una condizione inaccettabile, da cui fuggire. Solo l’uomo stesso è in grado di liberarsi dalle sue paure per andare incontro al futuro.

Dal nono album di Bob Marley and The Wailers, intitolato Uprising

Redemption Song è una ballata folk , suonata interamente con la sola chitarra acustica e vi sfido riscontare un accenno al ritmo reggae, seppur sia riconosciuto in assoluto solo nell’anima di Marley

“Long Long Time”

Con questo tempo piovoso potevo solo aspettarmelo 🥺

Mi salta nuovamentel’incontro di domani di Qigong (氣功) e Taijiquan (太极拳) 😞 incontri che faccio con un gruppo di gente variegata, all’aria aperta in vari parchi se il tempo lo permette.

Vabbè anche il 17 era saltato, speriamo almeno che la prima domenica di dicembre come annunciato sia magnanima.

Comunque vada, piove e piove… uff ma col sorriso vi auguro buona serata e, a domani…🧡

E dato che è lunedì…

Prendiamoci una pausa caffè/spuntino, volendoci un po’ più di bene…

“Chiudi gli occhi

Conta fino a dieci

Starai bene

Prendimi la mano”

🐞

Il testo…

Close your eyes
Count to ten
You’ll be fine
Take my hand

From highways to dead ends
In tall waves and canyons

In the heart of darkness
When your life is a mess

I got you
And you got me
Like the colors got the blue
I got you
And you got me
Like the numbers got the two

And in case of danger
I will come to the rescue
A soulmate
An angel
I got you

So close your eyes
Count to ten
The green pines
Can you see them ?

From highways to dead ends
In tall waves and canyons
In the heart of darkness
When your life is a mess

I got you
And you got me
Like the colors got the blue
I got you
And you got me
Like the numbers got the two
And in case of danger
I will come to the rescue
A soulmate
An angel
I got you”

😊