Evil Flatmates – “TBAY”

Un’incontro inaspettato, di qualche mese fa e una sorpresa gradita… e molto di più.

Parlo di Gianni “TBAY“, ovveroTHE BLUES AGAINST YOUTH.

Gianni ha scritto e composto tutti e 10 i brani. Gianni ha la residenza a Torino 😯 ma il suo cuore musicale pulsa di vita propria nelle paludi del profondo Delta del Mississippi, perchè è più o meno da quelle parti che pare echeggi il selvatico e febbricitante blues che riempie il nuovo album che porta il nome di “Evil Flatmates“.😃 uscito il 25 marzo.

Vediamo se mi date ragione…  dopo aver ascoltato qualche brano.

🎶

Questo è un disco di sano roots rock, dove country, blues e folk si fondono in una sapiente e curata combinazione. Vi dico una cosa, è un sacco di tempo se andate a ritroso dei miei post… che mi ritrovo spessissimo in Alabama, dove la musica è fatta di ombre e di luci che si rincorrono, dove il passato e il futuro spesso si fondono, e i ritmi musicali arrivano ad evocare fantasmi di autostrade impolverate, stazioni di servizio abbandonate e aggiungiamo qualche stazione ferroviaria dismessa 🙂

Guarda caso anche stavolta mi pare di esser proprio lì musicalmente ascoltando !

😯😯😯😯🎶


Buona notte…

Ammetto che è piacevole trovare un fossetto caldo dove riscaldarmi i piedi freddi e stanchi… ben sotto il piumino.😊

Mi fa compagnia per un po’… ma poi si defila uff 😞

Vi racconto un piccolo aneddoto su questa canzone dei Pink Floyd che assolutamente dovete ascoltare dall’inizio alla fine, vi prego…🙏

Seamus era l’adorato collie di Steve Marriot, il miglior amico di David Gilmour. L’artista, a quanto pare, rimase così colpito dall’animale, che decise di dedicargli una canzone, intitolata proprio Seamus. Sapete cosa fece Gilmour? Beh, incluse nella composizione, anche i grugniti dell’animale stesso. Il risultato venne inciso nell’album Meddle, disco storico dei Pink Floyd uscito nel 1971. Si tratta di un blues davvero originale, grazie alla partecipazione inedita di Seamus. 🐶 “

A domani…💤💤💤

Nella mia testolina…

Fare la polvere e con cura nella mia corteccia cerebrale… significa far riemergere antichi … ho detto “antichi” sia chiaro… ricordi sonori che non hanno un prezzo …

🙂


I Rufus Party sono una band che rispecchia appieno lo spirito emiliano, condito di quel sano rock che esplode in tutta la sua completezza emergendo dalle piatte terre della pianura solcata dal fiume Po, che detta da secoli ritmi e tempi. – continua QUI

😍

Cercate questo album uscito il 13 novembre del 2012… lo spaziare dal rock al blues è… e lo reputo un piccolo capolavoro in assoluto !

🤗

Il live di “Square Faced Girl”

E leggete anche QUI

L’origine del tutto

Vivere la musica per me è attraversarla in ogni genere e sfumatura senza pregiudizio alcuno. La respiro come aria pulita, e la contemplo come fosse un’icona preziosa di una divinità terrena che mi rigenera e mai mi fa vacillare o stancare. Se non ci fosse Lei, non sopravviverei alle avversità che mi investono spesso . Lei mi lascia sempre un varco dove poter entrare e riposare, non facendomi però nascondere alla signora realtà. Fare parte di un disegno musicale per me è pari al trovare sempre la forza di gioire e sorridere in faccia al mondo. Spero sempre di far cosa gradita, proiettandola per come la vivo in tutto il suo splendore. Non è passione, nemmeno lezione, figuriamoci megalomania o saccente arroganza del sapere. Il mio è l’amore nella forma più umile e generosa che posso dare… e se ho fortuna ricevere… ma insieme a Lei.

La “genesi” è partita da un puntino luminoso arrivato senza pretese da me. È la Musica che vi lascio in questo post. È il primo brano musicale che mi è stato inviato 10 anni fa oggi. Un file, che mi ha cambiato la vita.

Tutto é iniziato in un tempo lontanissimo, in un luogo caro, di un mondo… che per me non ha uno scorrere del tempo.

Non ve l’ho mai totalmente confessato e son felice di farlo ora.

“Arrivato per caso, con un tempo da lupi, fra poesie recitate e illusioni spezzate come rami secchi nella tempesta. In solitaria condizione, con l’apparente l’insicurezza di un bimbo lasciato a se stesso, in un mondo difficile, e ingarbugliato. ”

Oggi dico “grazie” perché non sarei quella che sono… Me .

Ora vado. A presto!🙂

Da…
The Allman Brothers Band – “Stormy Monday” live dall’album Fillmore East, del 1971🧡

Domenica ip ip ùrrá!

Ho scoperto che fare le 4 del mattino non è più cosa per me! Sto tutta accartocciata come stagnola usata, appallottolata e pronta per la differenziata😖

La testa mi ronza e sento i passerotti che canticchiano stonati nelle mie orecchie! Mi sento affetta da acufenismo 🥺

Lo stomaco è rovesciato all’ingiù e ho il sospetto che butterò fuori tutte le porcherie e il bere che mi sono trangugiata. Ho voluto fare la ragazzetta hip hop? Ecco il risultato… ma mi son di un divertita che… che torno a letto! 😱

Buona domenica a tutti!🧡

(Meglio firmar un trattato di tregua musicale)… tregua per modo di dire…😀

Lo trovassi un titolo…

Tra qualche giorno, il 20 saranno due mesi che papà mi ha lasciata. Io sono ancora molto arrabbiata con lui. Lo so che ci vuole che il tempo passi, ma in ogni caso la mia sofferenza per la sua mancanza terrena mi fa sbandare. Un’altalena di umore che a tratti vorrebbe farmi radere al suolo tutto, e altro invece, che mi fa chiudere a riccio come un’anima persa, e in silenzio piange . Io vorrei riuscire ad urlare ancora, fino a perdere perSempre la voce 😔

“Io sono stanca di stare qui, in questo luogo, in questo posto, in questa terra che sento ormai non più mia. Sono stanca di pensare che tutto passi e tutto si ribalti, perché la morte… che sia di un corpo umano, che sia di un sentimento… quando arriva, ruba tutto e non fa sconti. ”

Ora me ne Vado. Ciao papà mio. Ciao .😔

Ultimo tratto.

buon viaggio Otis RUSH !

Caro Otis… tu,  leggendario chitarrista e cantante blues di Chicago,

ti sarai anche   spento oggi,

ma tu illuminerai sempre le strade che portano al blues

sempre e per sempre.

un risveglio così…

può solo disegnare un  giorno fantastico… per me!  

Sapete,

certe chitarre blues quando ti entrano nel sangue… diventano parte di te, del tuo pensiero fisso, della tua ossessione continua. 

Diventano sudore sul corpo. 

Fremi e dondoli, pare di essere posseduti da un piacevole malessere che stordisce e ubriaca di passione.

E meno male… o non sarebbe vita.

due grandi…del blues,  Freddie King e Gary B.B. Coleman .