Mare mare mare…

Questo lato del Tirreno mi mancava… Ma che giornata da favola! Sono stanca, satolla ma tanto felice. Non mi sentivo piena di vita da tempo. A volte le cose decise per caso sono le meglio riuscite. Ho rubato uno scatto ai ragazzi col netto disappunto di mio figlio, ( a destra) e Riky col “tuppino” in testa a sinistra vicino l’Agave ! Aspettate… che ve lo presento meglio dopo Riccardo ! Ehhh, mio figlio, mi prende per fanatica incontenibile, per il fatto di far sempre foto. È un sabato che velocemente sta scomparendo, un giorno di sole e temperatura quasi da bagno sono stati un regalo bellissimo per me!

Un giorno bello ma mi riporta seppure con lentezza verso la realtà del rientro.

Tra un po’ si va via per raggiungere la Stazione, e si torna a casa aimé 🥺 ma è stato unico con la promessa del ripetere!! Eccolo qui il mio figlio adottivo Riccardo! 🧡 gran del ragazzo eh 😬!? Diventerà un eccellente avvocato!

Ma… lo sapete che l’albero di Natale dei desideri era anche a Roma Termini stamattina???? Ho come la sensazione che mi si sia appiccicato addosso! Sarà meglio che lasci attaccato anche io un piccolo desiderio impossibile… appena si arriva in Centrale stasera 😁 eh si, sarà meglio… si sa mai!!!

Tutte le Stazioni hanno un comune denominatore… la bellezza dell’esser sempre l’oggetto del “in movimento” e forse le amerò sempre per questo. 😃

Ora mi metto tranquilla e continuo, anzi, continuiamo io e il pargolo vacanziere, il viaggio verso casa…

Metto le mie AirPods e tranquilla ascolto un po’ di musica. Buon viaggio!

sabato 25 gennaio 2020

E mentre in città piano piano le luminarie delle feste verranno smontate e riposte in cantina… il quartiere cinese si illumina sempre di più per salutare il loro capodanno. la loro festa di primavera, all’insegna dell’anno del topo 🤗

Il nuovo anno per il loro calendario cinese, avrà inizio il giorno 25 gennaio, e durerà per quindici giorni dall’inizio dell’anno compreso. Nell’aria si respira già aria di ottimismo. Il topo porterà ricchezza e moltissime opportunità per ognuno di noi comunque!

Vi lascio scorci della mia passeggiata in quella zona.

A parte l’immancabile compagno di strada… avevo con me…

John Prine…

Le ultime incombenze…

Per un anno che mi lascia definitivamente,

Abbiamo da pagare utenze in banca e restare all’asciutto è quel che mi serve. Niente mi porto dietro di questo 2019 che… non mi ha lasciato spazio nemmeno per respirare. Si è consumato tutto e francamente… meglio così.

Foto ricordo!

Proprio così …

Americana…

Quel “sentirsi” a 360 gradi confortata da un abbraccio stretto e protettivo…

“It’s About Time

È una ” ballata” di rara bellezza, molto carezzevole. È cantata in compagnia della dolce voce di Sierra Ferrell.

Vi dico subito che fa bene al cuore e alla mente ascoltare questo brano, ma tutto l’album alla fine è un piccolo dono musicale. Il titolo “Southern Wind” odora di vita vissuta e la voce profonda di Burrow… la racconta, come sa raccontare un un uomo che dalla vita ha preso ma anche dato molto.

Ma… “It’s About Time”

sa riscaldare proprio il cuore, sa donare torpore al corpo. Rammenta quel gesto spontaneo dell’accovacciarsi stretti stretti davanti ad un grande camino acceso, con la mente persa fra lo scoppiettare dei ceppi e le miriadi di giochi di colore del fuoco. Gran bella voce, quella di Dallas Burrow! Provare per credere.

Buon riposo…

Mandolin’ Brothers – 6

Un po’ di acustica… un sano folk, e un quattro zampe come inseparabile amico d’avventura e di complicità.

A volte immagino di non essere qui ma altrove, dove il più genuino rock’n’roll si aggrappa alle radici country e blues, che a loro volta fanno da spartitraffico fra le innumerevoli e profonde diramazioni di roots che mi capita di perlustrare con la musica. Sono un’appassionata di “americana” e mi capita di chiedere al mio fedele Siri, mentre passeggio per le vie trafficate … “hey Siri… riproduci americana please! E lui ( ho impostato la voce da maschietto ed è molto educato e ubbidiente…)😉, puntualmente mi risponde…”Ok Cate, mi sintonizzo sulla stazione americana”😀 .

Credetemi… mi si apre un mondo di suoni e colori che… mi cambiano l’umore e il panorama 🤗!

Vado!!!!!!

La cosa entusiasmante è…

Il loro sesto album dopo quasi 5 anni e … la band è di origine pavese, diciamo di Voghera e dintorni ok? 🤗

Saluti per una bella serata…

Oggetti cari

e la cara Musica di compagnia…

Gli occhi dimenticati sono quelli che perdiamo 
Forgotten eyes are the ones which we lose 
Le mani dimenticate sono quelle che scegliamo 
Forgotten hands are the ones which we choose 

Jack Klatt

Lasciare Musica che si libra nell’aria, è sempre stato il mio obiettivo primario qui dentro. Da un po’ di giorni non accade più e ne conosco la ragione. Mi capita di smarrirmi lungo gli argini più scoscesi di questo grande fiume fatto di note e di ritmi. Mi allontano dalla liquidità dello scorrere del fiume. Mi capita perché distratta da quel senso di vuoto che mi prende a volte la testa e mi fa rimbombare tutte quelle distorsioni di suoni vaghi e lontani legati sempre di più al mio perlustrare in solitaria. Sento la mancanza di una sfida, di una competizione o più semplicemente di uno scambio… sento semplicemente qualcosa che non c’è.

Non ci sono nata così, innamorata della Musica, mi ci hanno iniziata, portata ad amarla, un giorno lontano, e a volte penso che sia umano perdersi in qualcosa che non è parte di se ma semplicemente di un investito con paziente amore e devozione negli anni.

Ma…

Sono musiche come queste che alla fine mi riportano sempre a navigare seppur in solitaria, nuovamente nel grande fiume musicale e senza troppo chiedere o pretendere dalla mia vita.

Musiche Speciali.

Musiche sottili, palpabili e piene di vita propria. Linfa…

Buona notte …🧡

Il saluto del mattino…

Spero vi conduca all’interno di una giornata dove tutto può accadere e tutto può diventare… una favola!

Vi lascio nelle orecchie un personaggio unico, un cantore di storie di vita vera e selvaggia, ambientate tra New Orleans e la sua terra d’origine, l’Alabama.

Grayson Capps.

“Two Hearted Rounder” di Sarah Lee Langford

Immaginate di entrare in un bar, magari in Alabama, con l’insegna a penzoloni, tre lettere fulminate e le restanti lampeggianti… “Alabarsaloon” . Dall’esterno non vedete un granché, per via dei vetri appannati dal vapore dei corpi stipati e dal fumo delle cicche consumate distratte. Immaginate di entrare lo stesso perché fuori piove a dirotto, di accomodarvi su uno sgabello un po’ traballante e di ordinare da bere, con quel gesto universale che solo i baristi più navigati sanno interpretare . E la musica nel locale si alza, muovendo l’aria pesante per alleggerire la tensione dei curiosi che vi girano intorno. E mentre aspettate da bere, senza trapelare alcuna emozione o interesse, iniziate a pensare a quel posto, come ad un luogo in cui la vita alla fine è molto disordinata, ma il whisky nel bicchiere che vi portano senza troppe cerimonie è stra maledettamente pulito.😀

E mentre vi trangugiate d’un fiato quel whisky di fattura americana… per scaldarvi, vi scorre come un d’un lampo tutto un vissuto che sicuramente avrete odiato e amato come pochi san fare. Il gelo nel cuore, il calore del corpo, duellano fino all’ultimo sangue. E le cadute a picco, vi alzano la testa comunque. Le sconfitte subite si sfidano la sorte all’inceneritore di anime con il lancio in aria, della solita moneta ormai arrugginita … Ma la vita, la vostra vita, scorre sempre, scorre comunque alla faccia di tutto questo e di quello che accadrà.

Beh, ascoltate un po’… e poi ditemi se non ho ragione da vendere…

Il resto del suo album… uscito il 20 settembre sta a voi decidere se andare avanti oppure lasciarvelo alle spalle. Buona Domenica!😀

L’eccellenza

Buon giorno e buona domenica!

“Americana”, come piace a me.

Il mantra ricorrente di oggi per me è “fuoco cammina con me!”

Ho voglia di credere di più in me stessa per evidenziare i miei pregi e le mie potenzialità!