outsider

L’ora che giunge

… e che mi avvisa che il treno sta arrivando. È stato davvero un attimo fuggente quello di oggi. Mi porto via il lento cullare delle poche barche attraccate al molo

del paese, e mi porto via le mie pile cariche di buona volontà, per affrontare le giornate a venire. E mi porto via questa domenica, presa prima di corsa e poi lasciata consumare senza alcuna fretta. Domani sarà un giorno frenetico ma ora penso che mi lascerò avvolgere le spalle con quel poco ma essenziale di blues e di country che sempre, da tempo mi distingue da…

A domani 🧡

Che meraviglia … la Musica fra le nuvole quando la riprendo con me…

C’è mancato poco mi scoppiasse il cuore…

Ed è quello che ho temuto nell’ascoltarla. Fantastico! Lei è Jess Williamson. Il suo album

Cosmic Wink

È la mia buona serata per voi qui

Jess spazia tra un folk rock e un gospel folk dai sapori fiabeschi e sognanti. Lei va a braccetto in con Patti Smith e anche con i Cowboy Junkies 😉 in questo bellissimo album.

Lei, a volte è un po’ come J. Morrison, con quel suo modo di esser in un mondo di magia quasi esoterica. Riverbera con la sua voce paesaggi fluorescenti di luce, a tratti fredda a tratti calda ma sempre accogliente.

Jess è così onirica, a volte alienata nel suo modo di cantare, ma sa anche essere profonda come il blues.

Un album che parla proprio di Jess, delle sue fragilità, incertezze ma anche un album dove è visibile, col suo raccontarsi, il traguardo raggiunto verso una profonda e reale consapevolezza di se e delle scelte fatte nel tempo. Scelte a volte molto dolorose e sofferte, come lasciare il suo amato Texas per la California.

Lei sa darmi sollievo; ha dentro di se una spiritualità che mi ha saputa coinvolgere e mi ha lasciata librare leggera, libera nell’aria. Lei mi ha alleggerito dolori e pensieri.

❤️