dell’amore e dell’odio

Nella mia vita non ho mai avuto sfumature di grigio. O tutto bianco o tutto nero. Ora ho cambiato sistema  e concettualmente io  sto nella “terra di mezzo”.

Una regione ben focalizzata nel mio cervello , che a dispetto dello scrittore J.R.R. Tolkien non è fatta  un universo immaginario fantasioso, ma concreto, realistico dove le storie, della mia vita sono compiute, finite, terminate, completate, vissute . Ogni volta  io  prendo una nuova situazione e la porto a termine.

La terra di mezzo è quel posto dentro la testa, è un’ isola dove non hai una presa di posizione. Non hai giudizi ne critiche. Non stai nemmeno in bilico. È un isola. Un isola del Oceano personale Pacifico. E un isola… è un isola.

 

Nella vita si ama o si odia, quasi sempre…

Bene  io sto “nel mezzo”. 

Ti ho amato perché mi hai fatta sognare.   (Non)Ti ho odiato, perché sono caduta.

Il mezzo ? “Niente ”  

Non c’è più niente e  cammino con bagaglio nuovo.

 

Memory

Un continuo andare, venire, scappare,  restare,  reinventarsi, per cosa?

Ho dato un ennesimo colpo di spazzola e proseguo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: