Quell’araldo…

…Del “Bianconiglio”, che mi scambia sempre per Marianna! Mi ha pure presa per quel giardiniere che di nome fa Pat!!!

E poi non si relaziona mai direttamente con Me ! E la sua vecchiaia e il suo nervosismo lo portano pure ad essere totalmente disinteressato a me, ai miei problemi di bambina. Non fa altro che ripetere sempre “È tardi, è tardi!” Uff… É per seguire lui che mi sono ritrovata un giorno nel  Paese delle Meraviglie …

Un sogno. Si, era uno stranissimo divertentissimo faticoso sogno.

Gli occhi si aprono sempre finché la vita scorre e…

Perché questo brano? Perché si! Mi piace la sua spontanea esecuzione e la sua verità.

Non rinnegherò mai il mio mondo fanciullesco.🤗

Quell’essere capricciosa, puntaspilli, senza freni, pestapiedi, che piange e si ribella, poi sorride e ride ma che alla fine, rimane sempre autentica!

A fare i troppo seri si invecchia prima. Sai che noia?

Ho avuto i miei Giorni di tentennamento qui, restare o andare… tipico di chi è innocentemente confusa, ma alla fine ho davvero scelto di camminare fra asfalto e cemento che brillano al sole. E anche lo smog a volte ha il suo fascino. Ecco, la mia accogliente città mi chiama!!🤗

Ciaoooo…. click!

Colpa di Sanremo…

Che manco seguo. Sapete? Tifo per “Lucifer” si, su Italia 1.. ha bruciato le sue ali e preferisce restare umano piuttosto che tornare negli inferi.

Mi sento un’automa. A sollecito rispondo. Avrò un’anima senza uscita per uccidere un cuore senza uscita. O forse sono solo niente.

Il testo non lo metto. Questa canzone va sentita nel suo intimo profondo. Non ho più nulla da fare qui