terra di mezzo

Una cavalcata fantasiosa…

Quando per puro caso incontro un giovane cantautore inglese che fa del blues il suo terreno di coltura, sporco e ruvido, con forti influenze rock, io sorrido Se poi mi racconta che è cresciuto nella campagna umidiccia e verde della contea del Lincolnshire, inizio ad immaginare flotte di vichinghi che cambiarono parte della storia anglosassone. Mi vedo perfino circondata da giardini di un verde brillante percorsi da vialetti che conducono ad un parco immenso, e se il mio sguardo si volge molto più a nord sono pure in grado di materializzare l’Humber, l’ampio estuario sul Mare del Nord, che forma parte del confine tra nord e sud di quella meravigliosa e mistica Inghilterra di un tempo lontano.

Vi starete chiedendo come mai? Beh mi è bastato sentire il canto di Jack Broadbent