terra di mezzo

Senegal Fast Food‼️

Sicuramente la mia domenica delle palme stamattina è stata “disturbata” da un evento a dir poco spiacevole, increscioso, ma tant’è, non posso fare altro che girarmelo dietro le spalle ed andare avanti per la mia strada. Che si fotta la situazione !

Volete sapere dove mi trovo in questo momento con la mia testa? Ma in un clima paradisiaco colorato e pieno di leggerezza e allegria ⬇️!😀

terra di mezzo

Dedicato‼️

Questa è una canzone sul rispetto, sull’esigere rispetto soprattutto in casa propria, da qualcuno che magari non ci ha rispettato, e sul valore del rispetto per gli altri.


La mia scala di valori parte dal rispetto: scegli tu se preferisci starne fuori o dentro.

È evidente che hai preferito starne fuori, quindi diventa un problema solo tuo. Io sono sempre disponibile al dialogo. Io rispetto, non mi impongo, non traggo conclusioni affrettate ma soprattutto non uso supponenza e arroganza, perché non sono parte del mio essere. Ma se mi pesti i calli soprattutto in casa mia, io divento una IENA, perché mi difendo, ed è un mio sacrosanto diritto difendermi se vengo attaccata. Io non me lo aspetto proprio da te un comportamento simile, bloccare su WhatsApp è da infantili, è da codardi perché vuol dire che non sei capace di affrontare una situazione, guarda un po’, creata da te soltanto.

Traggo le mie conclusioni: penso proprio che tu mi abbia voluto usare, no, uso un tuo modo di esprimerti “avere” per proprio comodo. A discapito di tutto, ti ho sempre reputata una donna complicata ma intelligente e se ti ho permesso di entrare nel mio mondo, è perché credevo in te. Ti ho aperto il mio cuore e il mio mondo a 360°, ma per vederci quello che c’è… “il bello”. Non il marcio che materializza la tua testa. Io sono una donna che non conosce menzogna. In casa mia esiste democrazia, dialogo, anche su argomenti che sembrano difficili da trattare pubblicamente, E tutti, dico tutti, possono esprimere nel rispetto il proprio pensiero anche se a volte può dare fastidio. Ciò che è davvero importante è farlo nel rispetto reciproco.

Alcuni commenti di un post non ti sono piaciuti, io non ho fatto un post specifico! Io ho esternato un mio malessere, e non nei tuoi confronti sia chiaro. Se i commenti che ha ricevuto quel post non ti sono garbati, non è un problema mio, soprattutto se tu ti ci sei vista dentro fin nel fondo, e se così fosse, io inizierei a pensare perché a volte le persone hanno opinioni diverse dalle tue. Non ti sono piaciuti? Allora vuol dire che devi iniziare a pensare a come raddrizzare il tuo di tiro nella tua vita.

Vuoi continuare a leggermi? Vuoi continuare a scoprire il mio mondo? Vuoi scoprire delle cose che magari esistono alla fine solo nella tua testa? Accomodati, la mia casa qui è sempre aperta, soprattutto il dialogo è aperto. E tieni bene a mente che IO a CASA MIA faccio come mi pare, e sempre nel più assoluto RISPETTO ‼️

Ricambio il tuo buona domenica delle palme.

È nostra, la libertà di dire Che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare, le orecchie ascoltano Non solo musica, non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira, ragiona A volte condanna, a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare, prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto, un attimo di più Con la testa fra le mani

terra di mezzo

“Come va?” da “Il secondo diario minimo” di Umberto Eco❤️❤️❤️

  1. Icaro: “Uno schianto”
  2. Proserpina: “Mi sento giù”
  3. Prometeo: “Mi rode…”
  4. Teseo: “Finché mi danno corda…”
  5. Edipo: “La mamma è contenta”
  6. Damocle: “Potrebbe andar peggio”
  7. Priapo: “Cazzi miei”
  8. Ulisse: “Siamo a cavallo”
  9. Omero: “Me la vedo nera”
  10. Eraclito: “Va, va…”
  11. Parmenide: “Non va”
  12. Talete: “Ho l’acqua alla gola”
  13. Epimenide: “Mentirei se glielo dicessi”
  14. Gorgia: “Mah!”
  15. Demostene: “Difficile a dirsi”
  16. Pitagora: “Tutto quadra”
  17. Ippocrate: “Finché c’è la salute…”
  18. Socrate: “Non so”
  19. Diogene: “Da cani”
  20. Platone: “Idealmente”
  21. Aristotele: “Mi sento in forma”
  22. Plotino: “Da Dio”
  23. Catilina: “Finché dura…”
  24. Epicuro: “Di traverso”
  25. Muzio Scevola: “Se solo mi dessero una mano…”
  26. Attilio Regolo: “Sono in una botte di ferro”
  27. Fabio Massimo: “Un momento…”
  28. Giulio Cesare: “Sa, si vive per i figli, e poi marzo è il mio mese preferito…”
  29. Lucifero: “Come Dio comanda”
  30. Giobbe: “Non mi lamento, basta aver pazienza”
  31. Geremia: “Sapesse, ora le dico…”
  32. Noè: “Guardi che mare…”
  33. Onan: “Mi accontento”
  34. Mosè: “Facendo le corna…”
  35. Cheope: “A me basta un posticino al sole…”
  36. Sheherazade: “In breve, ora le dico…”
  37. Boezio: “Mi consolo”
  38. Carlo Magno: “Francamente bene”
  39. Dante: “Sono al settimo cielo”
  40. Giovanna d’Arco: “Si suda”
  41. San Tommaso: “Tutto sommato bene”
  42. Erasmo: “Bene da matti”
  43. Colombo: “Si tira avanti”
  44. Lucrezia Borgia: “Prima beve qualcosa?”
  45. Giordano Bruno: “Infinitamente bene”
  46. Lorenzo de’ Medici: “Magnificamente”
  47. Cartesio: “Bene, penso”
  48. Berkeley: “Bene, mi sembra”
  49. Hume: “Credo bene”
  50. Pascal: “Sa, ho tanti pensieri…”
  51. Enrico VIII: “Io bene, è mia moglie che…”
  52. Galileo: “Gira bene”
  53. Torricelli: “Tra alti e bassi”
  54. Pontorno: “In una bella maniera”
  55. Desdemona: “Dormo tra due guanciali…”
  56. Newton: “Regolarmente”
  57. Leibniz: “Non potrebbe andar meglio”
  58. Spinoza: “In sostanza, bene”
  59. Hobbes: “Tempo da lupi”
  60. Vico: “Va e viene”
  61. Papin: “Ho la pressione alta”
  62. Montgolfier: “Ho la pressione bassa”
  63. Franklin: “Mi sento elettrizzato”
  64. Robespierre: “Cè da perderci la testa”
  65. Marat: “Un bagno”
  66. Casanova: “Vengo”
  67. Goethe: “C’è poca luce”
  68. Beethoven: “Non mi sento bene”
  69. Shubert: “Non mi interrompa, per Dio”
  70. Novalis: “Un sogno”
  71. Leopardi: “Sfotte?”
  72. Foscolo: “Dopo morto, meglio”
  73. Manzoni: “Grazie a Dio, bene”
  74. Sacher-Masoch: “Grazie a Dio, male”
  75. Sade: “A me bene”
  76. D’Alambert e Diderot: “Non si può dire in due parole”
  77. Kant: “Situazione critica”
  78. Hegel: “In sintesi, bene”
  79. Schopenhauer: “La volontà non manca”
  80. Cambronne: “Boccaccia mia…”
  81. Marx: “Andrà meglio…”
  82. Carlo Alberto: “A carte 48”
  83. Paganini: “L’ho già detto”
  84. Darwin: “Ci si adatta”
  85. Livingstone: “Mi sento un po’ perso”
  86. Nievo: “Le dirò, da piccolo…”
  87. Nietzsche: “Al di là del bene, grazie”
  88. Mallarme’: “Sono andato in bianco”
  89. Proust: “Diamo tempo al tempo”
  90. Henry James: “Secondo i punti di vista”
  91. Kafka: “Mi sento un verme”
  92. Musil: “Così così”
  93. Joyce: “Fine yes yes yes”
  94. Nobel: “Sono in pieno boom”
  95. Larousse: “In poche parole, male”
  96. Curie: “Sono raggiante”
  97. Dracula: “Sono in vena”
  98. Croce: “Non possiamo non dirci in buone condizioni di spirito”
  99. Picasso: “Va a periodi”
  100. Lenin: “Cosa vuole che faccia?”
  101. Hitler: “Forse ho trovato la soluzione”
  102. Heisemberg: “Dipende”
  103. Pirandello: “Secondo chi?”
  104. Sotheby: “D’incanto”
  105. Bloch: “Spero bene”
  106. Freud: “Dica lei”
  107. D’Annunzio: “Va che è un piacere”
  108. Popper: “Provi che vado male”
  109. Ungaretti: “Bene (a capo) grazie”
  110. Fermi: “O la va o la spacca”
  111. Camus: “Di peste”
  112. Matusalemme: “Tiro a campare”
  113. Lazzaro: “Mi sento rivivere”
  114. Giuda: “Al bacio”
  115. Ponzio Pilato: “Fate voi”
  116. San Pietro: “Mi sento un cerchio alla testa”
  117. Nerone: “Guardi che luce”
  118. Maometto: “Male, vado in montagna”
  119. Savonarola: “E’ il fumo che mi fa male”
  120. Orlando “Scusi, vado di furia”
  121. Cyrano: “A naso, bene”
  122. Volta: “Più o meno”
  123. Pietro Micca: “Non ha letto che è vietato fumare”
  124. Jacquard: “Faccio la spola”
  125. Malthus: “Cè una ressa…”
  126. Bellini: “Secondo la norma”
  127. Lumiere: “Attento al treno!”
  128. Gandhi: “L’appetito non manca”
  129. Agatha Christie: “Indovini”
  130. Einstein: “Rispetto a chi?”
  131. Stakanov: “Non vedo l’ora che arrivi ferragosto…”
  132. Rubbia: “Come fisico, bene”
  133. Sig.ra Riello: “Sono stufa!”
  134. La Palisse: “Va esattamente nella maniera in cui va”
  135. Shakespeare: “Ho un problema: va bene o non va bene?”
  136. Alice: “Una meraviglia”
  137. Dr. Zap: “Bene, la sai l’ultima?”
  138. Verga: “Di malavoglia”
  139. Heidegger: “Quante chiacchiere!”
  140. Grimm: “Una favola!”

Ma un sorriso a questo “genio” glielo vogliamo fare?

In diretta dalla Sicilia oggi 10 aprile 2022!