terra di mezzo

Questo è quello che faccio, “accerchio” la musica‼️

“La musica non dovrebbe mai essere solo per il gusto di essere sperimentale. Prima ancora di iniziare, bisogna sapere prima, cosa si sta sperimentando”😊

Stasera vi voglio lasciare nelle mani di Joe Corrales Jr., noto anche come Yppah (pronunciato “Yippah”), un musicista rock/elettronico degli States, esattamente della California.

Il paesaggio e la memoria hanno sempre giocato un ruolo centrale nella musica di Yppah. Ciò che lui dà ai suoi brani è il senso del luogo, la fisicità, la dolcezza eterea, quasi nostalgica aggiungerei. Attingendo a un’eredità culturale che ha accolto le sonorità dei My Bloody Valentine insieme all’hip hop, oltre ad essere anche fortemente influenzato da varie forme di musica elettronica, soul psichedelico e rock, nella sua Musica spesso arriva a mescola anche chitarre spinte attraverso enormi riverberi/delay, tastiere/sintetizzatori, batteria dal vivo, ma c’è molta altra tecnica che non sto ad elencare.

Secondo il mio modesto parere la sua musica è seducente, edificante, intrisa di calore naturale e inalterato che taglia a volte anche il freddo più pungente. Un sound che riesce ad offrire a chi decide di ascoltarla, un’esperienza che è allo stesso tempo radicata e rivitalizzante.

Vi faccio un esempio…

Provate a pensare ad un bambino che sente che la sua vita ha un certo tema melodico su cui non può davvero mettere il dito, può anche quasi sentirlo, ma non è qualcosa che ha mai sentito prima…

Ecco , Yppah cerca proprio di catturare quella melodia di quel tema melodico in cui quel bambino non può mettere il dito, può quasi sentirlo, ma non è qualcosa che ha mai sentito prima. 😊

Dite che forse è troppo difficile da comprendere? Ma per niente!!

Facciamo così: inizio col farvi ascoltare un brano particolarissimo, così vi sarà di facile comprensione, poi, se scoprite di essere interessati e incuriositi da questo musicista, andate a cercare in rete quello che c’è “oltre”👍

Comunque, per semplificarvi ancora di più il mio dire… quando io ho parlato di senso del luogo, fisicità, dolcezza eterea, quasi nostalgica… mi riferivo all’ascolto dell’album che sta qui sotto ⬇️ soprattutto!

21 pensieri riguardo “Questo è quello che faccio, “accerchio” la musica‼️

    1. Caro Giò , a parte il buona sera mio… la musica è proprio come il mare che hai descritto tu nel post di adesso (Che stavo appunto leggendo)😀

                    1. Sono stata una settimana e più in lutto per la sua perdita. E devo essere sincera so che è stato uno di quegli scrittori che non si ripeteranno più é me ne compiaccio.

                    2. Diciamo che su tutti i suoi libri, ma davvero tutti per quanto mi riguarda non deve sostare polvere… Dal primo all’ultimo tutti belli messi in fila anzi in prima fila!

                    3. Pane e Camilleri… ci ho passato e ci passo ancora dei bei momenti! Ma in realtà mi piace da matti il suo umorismo il suo spirito goliardico eterno il suo scrivere in dialetto strittu strittu…Per me esiste sempre anche se dovrò vivere di eredità 🙂

                    4. Tu pensa che mio padre è morto esattamente un mese dopo di lui… eravamo una sorta di triade mio padre io e Camilleri anche perché mio padre ( lo adorava) mi dava lezioni di siciliano ! Sai leggere il siciliano è facile per certi versi il problema è parlarlo e quindi era una cosa che ci univa. Che bei tempi

I commenti sono chiusi.