terra di mezzo

“Minimale osservazione” in poesia‼️

Karmelo C. Iribarren (San Sebastián, 19 settembre 1959)

Poeta spagnolo, autodidatta. Il suo modo di fare poesia è associato al “realismo sporco” di Charles Bukowski e Raymond Carver, ma in realtà la sua è una poesia più minimale, molto spesso frutto di osservazione della strada e dei bar, che l’ha fatta concepire

Due tra le sue più belle poesie… ( veramente son belle tutte‼️)

Milano

Quelle mattine
d’inverno
alle prime ore.

Le strade ancora bagnate,
l’aria fresca,
pulita,
l’odore di croissant nelle caffetterie,
la follia,
gli uccelli…

Come se la vita ti dicesse:
eccomi qua,
provaci ancora.

L’amore

Come il vento che trova
una fessura
e si infila nella casa
e scompiglia tutto
libri
bollette
poesie
così entra
nella vita
l’amore.

Niente è uguale a partire da allora,
quel caos
è la felicità.

Ma un giorno bisognerà riordinare.

Sei fortunato se non tocca a te.

2 pensieri riguardo ““Minimale osservazione” in poesia‼️

  1. Belle le poesie ottima scelta Cate, nonmlonconosco come poeta, buona occasione per approfondire, grazie e buon pomeriggio 😘

    1. Te lo consiglio vivamente perché ti sorprenderà… A un modo di scrivere che coinvolge tutto di quello che è la tua personalitá emotiva🌺

I commenti sono chiusi.