terra di mezzo

squarci di vita e sentimenti personali che si proiettano sul mondo‼️

Ma il cuore appoggia soltanto sulla forza dei versi che ascolto, come fossero stralci di poesia d’autore sconosciuto.

Poesia semplice, musicata, per “accattivare” la mia attenzione, e in un movimento dolce, per penetrare nei ricordi che lasciano poco a poco emergere l’anima.

Si susseguono immagini suggestive di un mio slancio giovanile, nostalgico, sospeso, malinconico, aggrappato alla bellezza della voce che canta.

È come se fosse il fulcro del mio tutto melodico, amplificato dalle confessioni che recito nella mia testa, e questo basta per accrescerne la delicatezza del modo.

Così mi perdo all’interno di un’immaginaria fiera locale. Osservo dal centro tutti i re del cuore che vagano disperdi fra gli alberi spogli, come fossero pupazzi senza un domani.

E mentre si susseguono gli anni intorno al sole, ogni chiaro di luna piena mi promette prigionie.

Ho sempre saputo che dopo ogni pioggia battente, anche le monete più consumate appaiono nella penombra più luminose, basta solo che io voglia davvero trovarle.

(@persy).

terra di mezzo

WorldRadioDay‼️

Oggi si celebra la “giornata mondiale della radio”.
Dai primi esperimenti di Guglielmo Marconi al successo dei podcast, la radio e la comunicazione audio continua ad avere un’importanza fondamentale per oltre 3 miliardi di ascoltatori ogni settimana…

Questo è un pezzo storico della mia famiglia, una Imca Radio a valvole con piatto per dischi e casse incorporate del 1939… È ancora funzionante credetemi 😀 Una radio miracolata in quanto ha resistito al terremoto del 1968 accaduto nel Belice. Mio padre riuscì a recuperarla e a portarla su a Milano per poi sistemarla con le sue mani. Ai tempi quando era giovane aveva fatto un corso per corrispondenza alla scuola RadioElettra☺️