terra di mezzo

Buona serata ‼️

“E credimi. non ti mancheranno le parole che non hai detto, gli errori che si fanno, la bellezza di un gatto, un tramonto sulla pianura quando le ombre diventano enormi, una canzone da cantare in due e l’ozio sano di certi giorni” (di Germano).

E questa canzone che vi lascio stasera è una morbida ballata dal retrogusto elettronico, ed è come una immagine polaroid di una relazione d’amore ancora appesa nonostante il fluire del tempo e la distanza. Una relazione in cui lei si è sentita sia mantide che accondiscendente, sexy e fragile. Insomma uno specchio di come ogni donna è quando non si rassegna a vestire uno stereotipo che eccede da una parte o dall’altra. Resta cosciente della fine della storia, capisce di quanto siano risultati diversi ma al contempo unici. Comunque sia andata, entrambi però per certo di poter ancora creare una “somma che a volte non torna, ma almeno è spettacolare”.

Vi piacerà❣️

terra di mezzo

I miei primi “Scaldatelli pugliesi”‼️

La giornata non è stata delle più facili lo ammetto ma, ritornare a casa ieri a fine pomeriggio e decidere di punto in bianco di mettermi sotto per fare questa ricetta pugliese degli “Scaldatelli” è stato illuminante. Sarà che “certe” convivenze con il foggiano da un punto di vista culinario non le dimentico proprio. E poi ammetto che la cucina pugliese mi piace al pari di quella siciliana!

Vi lascio la ricetta è se non avete molto da fare provateci!!

RICETTA

Ingredienti
180 g vino bianco
120 g olio extravergine di oliva
10g sale fino
500 g farina
10 g semi di finocchio

Per la bollitura
cucchiaio sale fino nell’acqua.

Come cucinare la ricetta

Mettere nella ciotola tutti gli ingredienti e impastare con le mani finché tutti gli ingredienti non risultino ben amalgamati.

Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

Con l’impasto ottenuto formare gli scaldatelli ricavando dei filoncini abbastanza lunghi e chiudendoli su se stessi a forma di goccia stretta sigillandoli schiacciando con il dito.

Lessare gli scaldatelli in abbondante acqua bollente salata per pochi secondi scolandoli con una schiumarola appena salgono a galla.(come si fa con gli gnocchi)

Disporli su di un panno ad asciugare per almeno 2 ore minimo (meglio se tutta la notte) Io li ho infornati dopo 6ore esattamente alle 00:32!!

Disporre gli scaldatelli su una placca da forno ricoperta di carta forno.

Infornare in forno preriscaldato statico a 200° per 30 – 35 minuti circa (fino a doratura). In ogni caso decidete voi il grado di doratura che più vi aggrada

Sfornare, lasciare raffreddare e servire.

Galleria fotografica

Eccoli qui !