terra di mezzo

Meraviglia‼️

Stasera mi ha sorpresa…

Foto mia 14/01/22

Una vera odissea post-punk, ed è il frutto della genialità di Tom Verlaine. Il brano non racconta della luna in se, ma più del concetto di “lunatico”. Rocambolesca paranoia urbana che si mescola a confusione istintiva, e forse pure un po’ allucinogena. In questa canzone c’è ben poco di romantico, ma molto di spirituale❣️

Buona serata a voi ❣️

terra di mezzo

Buon venerdì‼️

Mamma praticamente non esce più… e quando esce lo fa solo sul terrazzo, o sul ballatoio per affacciarsi alla ringhiera, star 5 minuti contati a guardarsi intorno, per ripiombare frettolosamente poi in casa. È anche giusto, fa freddo! Questa mattinata è dedicata alla mia mamy perché deve fare degli accertamenti clinici. Esami del sangue e poi il fondo dell’occhio per il rinnovo del piano terapeutico scadente a breve riguardo la sua patologia del diabete mellito 2.

Voi non sapete che il 22 dicembre, abbiamo visto il mio ex marito che ci ha portati in macchina alla Hub Scintille per fare la terza dose a mamy . Devo dire che sono stata anche fortunata quel giorno, perché in qualità di accompagnatrice ma con l’appuntamento per la mia terza dose a metà gennaio, ho trovato un medico del triage molto disponibile che mi ha infilata per il vaccino insieme a mamy. È stato meglio così. Ma neanche sapete che la vigilia Natale, il mio ex marito è stato male. I classici sintomi da covid Omicron, pure abbastanza importanti. Ecco, io, mamma e mio figlio ci siamo ritrovati a stare in quarantena volontaria rinchiusi a casa, senza vedere nessuno per 5 giorni. Sono state giornate piene di preoccupazione e di apprensione, soprattutto per mamma, nonostante avesse in circolo da pochi giorni la dose booster. Siamo riusciti il giorno 28 e con gran fatica a trovare un posto per fare il nostro primo tampone antigienico, che per fortuna è risultato alla fine negativo.

A distanza di giorni posso dire con un po’ di amaro in bocca che non è stato per niente un Natale tranquillo. Ma nemmeno una buona fine e inizio anno se è per questo. 😕 Quando una persona cara viene presa dal virus… e temi a tua volta di prendertelo, si crea intorno un alone grigio di preoccupazione e di apprensione assai pesante da gestire. Questo alone cancella tutto ciò che di bello c’è intorno. Attendi e fremi . Poi inizi a sperare di non essere stata contagiato pure tu. Provi rabbia mista paura e immagini pure il peggio. Preghi per poter allontanare quello stato di malessere generale e preghi di più perché vuoi che chi sta male guarisca il prima possibile. In tutto questo ti senti impotente perché non puoi far nulla se non aspettare.

Questo sabato per fortuna si è negativizzato il papà di mio figlio, e ora va meglio per tutti. Ma la preoccupazione resta comunque visto che Milano città, di media ha più di 5000 contagiati ogni santo giorno… e basta un niente per trovarsi impelagati nuovamente in questo giro dannato che crea il covid. Assurdo ma è così che sta andando. Abbiamo il colore arancione alle porte, Ci auguriamo che la curva del contagio si abbassi presto. Quasi due anni e non se ne viene ancora a capo!

Ora vado, e mentre voi state leggendo con ogni probabilità io sono già in clinica con Mamy. Buona giornata❣️