terra di mezzo

Vi saluto così ‼️

Una cosa la so…Mark Lanegan, ha scritto musica sempre con i piedi ben piantati nel vecchio suolo americano.

“One Way Track”, è il pezzo con cui lascio questo posto rimandando a domani ogni mio pensiero e sorriso per voi.

Questo brano mi ha sempre incantata e catturata perché, (l’album Field Songs del 2001), dopo che le percussioni pesanti, e le morbide chitarre elettriche e acustiche si mescolano, il pianoforte che suona come se fosse la pioggia che cade su un tetto di lamiera ondulata… arriva LUI con la sua voce roca, che all’incirca racconta così:

“Le stelle e la luna non sono dove dovrebbero essere…. Ma una strana luce elettrica cade così vicino, a me”.

Dall’album:

Versione acustica… decidete cosa amare di più ❤️

Sognate un po’ …❤️

terra di mezzo

Ecchime ‼️

Giornata impegnativa questa, arrivo sul tardi❣️

Nel frattempo vi lascio una chicca musicale che sprizza quella magica fusione tra folk, blues e country… Malcolm Holcombe,

Eccolo!!!!

originario della Carolina del Nord, vi coinvolgerà con la chitarra acustica, perché nel tempo ha maturato un cantautorato di matrice roots, grazie anche alla sua voce roca, ricca di sentimento! Malcolm di certo è un patrimonio della musica d’autore americana, un artista poco conosciuto nonostante sia in circolo dalla metà degli anni novanta. Direi che è davvero per pochi, per quelli che amano lo stile “americana”. Il titolo del album Trick Of The Trade sta per Trucchi del mestiere ma in questo disco vi garantisco, non c’è trucco né inganno, solo tanta musica di grande qualità, direi da podio tra i dischi di questo meraviglioso, seppur poco fortunato artista❣️

innamoratevene please!