terra di mezzo

Ma convinta proprio‼️

Quale è l’album più importante e bello della storia del rock?

Sappiate che , l’album è stato pubblicato senza nome. Il nome ufficioso è, tra i tanti,

Led Zeppelin IV.

Perché è il più bello, secondo me?

Io direi, sensazione a pelle.❤️

È stato registrato tra il 1970 ed il 1971. Era incredibilmente avanti nel suono allora, ed è sempre attuale ancora oggi, e poi ha venduto sino al 2013 qualcosa come circa 37 milioni di copie!

Sono spudorata quando dico che è un orgasmo di musica buttata giù senza pensarci troppo, approfittando dell’immenso talento dei fantastici quattro (Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e il compianto John Bonham)?

Noooooo, direi proprio di no!

Spesso questo album dei Zeppelin viene considerato come un album hard rock. ma in realtà dentro, c’è letteralmente di tutto in fatto di stili musicali, e vi chiedo solo di fidarvi del mio buon orecchio…e di proseguire nella lettura.

Se volete scontrarvi con del sano rock duro, Black Dog e Rock and Roll sono quanto di più brutale possa esistere. In più, la prima è un esercizio acrobatico di suoni aspri.

Se vi piace il folk, The Battle of Evermore sa di folk all’elevata potenza, perché è una storiella epica che include un duetto tra la voce narrante (Robert Plant), e il banditore del paese (Sandy Denny, cantante ospite).

Se poi volete imbattervi in qualche musica ricca di stranezze, ellittiche, che lasciano in dubbio e con un giro d’accordi ossessivo e inquietante, beh… Four Sticks raccoglie tutto questi elementi.

Ci si imbatte anche con una bella tastiera aggressiva e un testo un po’…concessivo, grazie a John Paul Jones, il bassista, e la splendida Misty Mountain Hop.

Un amante del blues, di quello classico dagli effetti ipnotici, con una batteria stupefacente suonata da John Bonham insieme alla chitarra di Jimmy Page, non può non accorgersi di When the Levee Breaks.

Immergersi nel suono acustico, intimo, delizioso è quasi obbligatorio con Going to California.

Ovviamente, non si può lasciare fuori la gemma delle gemme…

Stairway to Heaven! Lei è il plauso dell’hard rock. Ciò che è nascosto dietro l’iniziale arpeggio, è l’apparente semplicità che cela invece una struttura complessa ed elaborata🤗. Riassumendo… in questo brano c’è davvero di tutto, ed è davvero un piccolo capolavoro musicale della band. Le aperture folk, l’incalzante batteria, la tensione che si accumula con un crescendo di tempo e di volume, l’assolo epico, la chitarra acida e il finale sospeso.

Ma cosa state aspettando ancora ? Ascoltatelo qui sotto!