terra di mezzo

La nostra “colazione/pranzo” a DOC🤪

É diventato un “Road Show” che attraverserà l’Italia. Il “Mortadella Day”…

Nato per celebrare l’anniversario del 24 ottobre 1661, quando il Cardinal Farnese emise il Bando con cui si stabilivano le regole per la produzione della Mortadella, la celebrazione del “Mortadella Day” quest’anno torna per la sua quinta edizione, ma con una novità ! Coinvolge i grandi golosi ed estimatori triplicando la festa. La tradizionale celebrazione si tiene da sempre a Bologna ma quest’anno è partita facendo tappa prima nella mia Milano, per proseguire poi a Roma e terminare alla fine a Bologna appunto

A Milano oggi sabato 9 e domenica 10 ottobre, esattamente in Piazza XXIV Maggio, vicino la Darsena (zona Navigli) . La seconda tappa sarà a Roma sabato 16 e domenica 17 ottobre, nella “terrazza” del Gianicolo, e infine arriverà al traguardo a casa sua nella bella Bologna il 24 ottobre in Piazza VIII Agosto. Che ci state a fare ancora lì?

Noi ( io, mio figlio e il peloso) golosissimi estimatori del prodotto stamattina abbiamo deciso di fare una colazione pranzo proprio con la mortadella! Mi é sembrato giusto immortalare il momento ! Dalle mie parti il miglior modo per gustare la mortadella é riempire fino al massimo volume della coppolella una impareggiabile, ineguagliabile e croccosa“michetta” … la morte sua!!! 🤣🤣🤣

terra di mezzo

Come la canta lei… nessuno!

“Ain’t No Mountain High Enough” è una canzone R&B/soul scritta da Nickolas Ashford e Valerie Simpson nel 1966 La composizione ebbe il primo successo come singolo di successo del 1967 cantato da (video originale sui due artisti). Marvin Gaye e Tammi Terrell, diventando un successo nuovamente nel 1970 quando venne interpretata dalla regina del R&B/soul Diana Ross.

Pensate un po’… Il grande sogno di Diana era quello di voler diventare una stilista, e infatti ha studiato design e come fare la sarta mentre studiava alla Cass Technical High School di Detroit. Ma il vento ha iniziato a soffiare in un’altra direzione 🙂

Se hai bisogno di me, chiamami
Non importa dove tu sia
Non importa quanto lontano
Basta chiamare il mio nome
Sarò lì in fretta
Su questo puoi dipendere e non preoccuparti mai
Vedi, il mio amore è vivo
È come un seme
Questo ha solo bisogno del pensiero di te
Crescere
Quindi se senti il bisogno di compagnia
Per favore, mia cara
lascia che sia io
Potrei non essere in grado di esprimere
La profondità dell’amore che provo per te
Ma uno scrittore l’ha detto molto bene
Quando era lontano dalla persona che amava
Si sedette e scrisse queste parole
Nessun vento (nessun vento)
Nessuna pioggia (nessuna pioggia)
O il freddo dell’inverno
Può fermarmi, piccola (oh, piccola)
bambino (bambino)
Se sei il mio obiettivo
Nessun vento (nessun vento)
Nessuna pioggia (nessuna pioggia)
Può fermarmi, piccola
Se sei il mio obiettivo
Lo so, lo so che devi seguire il sole
Ovunque conduca
Ma ricorda
Se dovessi venire meno ai tuoi desideri
Ricorda che la vita ti riserva una garanzia
mi avrai sempre
E se dovessi perdere il mio amore
Uno di questi vecchi tempi
Se dovessi mai perdere le braccia che ti tenevano così vicino
O le labbra che prima toccavano le tue così teneramente
Ricorda solo quello che ti ho detto il giorno in cui ti ho liberato
Nessuna montagna è abbastanza alta
Non c’è una valle abbastanza bassa
Non c’è un fiume abbastanza largo
Per tenermi lontano da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Non c’è valle abbastanza bassa (dillo di nuovo)
Non c’è un fiume abbastanza largo
Per tenermi lontano da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Niente può trattenermi, allontanami da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Niente può trattenermi, allontanami da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Non c’è valle abbastanza bassa (dillo di nuovo)
Non c’è un fiume abbastanza largo
Per tenermi lontano da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Non c’è una valle abbastanza bassa
Non c’è un fiume abbastanza largo
Per tenermi lontano da te
Nessuna montagna è abbastanza alta (niente in questo mondo)
Non c’è valle abbastanza bassa (niente in questo mondo)
Non c’è un fiume abbastanza largo
Per tenermi lontano da te (puoi tenermi lontano da te, piccola)
Non c’è una montagna abbastanza alta (chiama semplicemente il mio nome)
Non c’è una valle abbastanza bassa (sarò lì in fretta)
Non c’è un fiume abbastanza largo (chiama semplicemente il mio nome)
Per tenermi lontano da te (ti seguirò)
Nessuna montagna è abbastanza alta
Niente può trattenermi, allontanami da te
Nessuna montagna è abbastanza alta
Niente può trattenermi, allontanami da te
Nessuna montagna è abbastanza alta

terra di mezzo

Vivere alla “sponda”

Farsi cogliere dalle emozioni basta poco, anche solo grazie ad una canzone che ascolta un vicino che tiene un cuore romantico troppo esagerato come Redha. Il sole c’è, l’aria é tiepida, le finestre restano aperte per quanto mi riguarda, e la musica viene a trovarmi sempre in giornate così . Questo è quello che accade spesso e volentieri in quel della fantasmagorica “sponda balorda” in una delle tante corti vecchia Milano, dove risiedo da tempo.

Quella sponda dove all’incirca siamo solitamente tra grandi e bambini un 19 persone , che hanno imparato a condividere praticamente tutto, pure le chiavi di casa. Ma anche un assaggio di pasta alla norma, o una fetta di dolce appena fatto. Oppure un SOS da bicchiere di latte per tamponare un vuoto improvviso,ad un prosecco party sul ballatoio con bicchieri di carta inventato. Dal sacchetto di erbe aromatiche lasciate appese al pomello di qualcuno che si sa che le usa, perché il fruttarolo del mercato ha come al solito esagerato, al “ scusa Giulia, hai mica da darmi 10 euro… che devo pagare il corriere e non mi bastano i miei ?” Da una canzone messa a caso di Mengoni ( come adesso) sopra dai Billo che quasi mi fan pensare che siano impazziti perché fanatici del jazz del Blu Note, al rock a manetta degli Zeppelin di Leo che non si smentisce mai . “Mengoni?” Mengoni gira nell’aria, un intero album mi sa pure. E mi sa anche che Andrea, il figlio dei vicini si é innamorato per l’ennesima volta 🤦🏻‍♀️ Beata gioventù!!

Oggi sta andando così ma alla fine é sempre così ! Siamo “noi” che ci siamo creati una grande famiglia e che se possiamo siamo sempre pronti a sorridere, a far festa, e a sostenerci. Cosa dire di più… Beh, sopportate pure voi Mengoni !🤦🏻‍♀️🤣🎶🎵🎵🎶🎶 sto a uscì scema!