“Ricordi” intimi

Ricordi lontani…no di più lontanissimi. Quelli che ci legano per sempre alla nostra unica infanzia, alla famiglia, tutti insieme, ai cugini, agli amici del cortile. I nostri grembiulini bianchi o blu che mettevamo per l’asilo o per le elementari ogni santo giorno, con le cartelle colorate sempre zeppe di quaderni e album da disegno . I genitori che si facevano quasi con pudore una carezza nella penombra davanti alla tv pensando di non esser visti… da noi piccoli un po’ impacciati. I pranzi di famiglia per le grandi ricorrenze dove si riusciva sempre a trovare un posto a tavola per stare tutti insieme, seppur stretti stretti. I grandi tutti da una parte e i bambini sconfinati dall’altra a fare confusione. I primi calci col pallone nel cortile o le passeggiate con la carrozzina e il Cicciobello di turno… e i pattini a rotelle e le ginocchia sbucciate? So che nel mondo e anche magari girato l’angolo di casa mia ci sono persone oggi che non hanno ricordi del genere come me perché hanno avuto vite diverse dalla mia e come molti di voi, ma io vorrei salutarvi questa domenica avendovi raccontato di questo bagaglio di ricordi lontani . Sono ricordi che non si potranno più ripetere perché la vita ci fa crescere tutti e ci fa cambiare e i tempi sono ben diversi da 40/50anni fa.

Forse in un’altra nuova vita, in una nuova rinascita da qualche parte, in un altro tempo avremo ricordi uguali da portare nel cuore, ma per adesso in questo secolo, resteranno indelebili dentro ognuno di noi che ha potuto coltivarli…

Perché ho scelto proprio questo brano? Perché quando una canzone dolcissima inizia con “c’era una volta…” (Once Upon A Time…), può significare solo tornare indietro con la mente, per far riaffiorare il nostro lontano vissuto… 🤗

Album Just a Lucky So and So del 1984.

C’era una volta, il mondo era più dolce di quanto sapevamo
Era tutto nostro – quanto eravamo felici allora
Ma, in qualche modo, una volta non torna mai più

9 commenti su ““Ricordi” intimi

  1. Ah! Che tuffo! I cortili, giocare in strada… Il corpo e il corpo sociale sono spariti (se non hai i soldi per frequentissime lezioni private).

    • Vero….🤦🏻‍♀️ mi fa rabbia! Vivo in una corte dove é proibito giocare ai bambini che abitano nel condominio non c’è giustizia secondo me!

        • Guarda, potrei raccontarti di quanto giardino hanno eliminato per fare dei posti auto… ma sono convinta che ci siano ancora tanti posti dove i bambini nei cortili possono ancora giocare… al sud almeno 🤗

Rispondi a @Oenopides Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: