terra di mezzo

Buonanotte.

Rispetto a tutte le canzoni che ha scritto e cantato De Gregori, questa è davvero un pezzo anti-“anticonformista”.

La canzone nasce in Sardegna mentre Francesco lavora al disco di Fabrizio De André “Volume 8”, e a Roma o chissà dove… c’era la sua ragazza di allora…

Si tratta di un brano dal retrogusto un po’ amaro perché dà la buonanotte, ma ad un amore finito, perduto…

Notizia bomba … sfatiamo un mito … Il caro De Gregori ha compiuto settant’anni quest’anno e lascia tutti un po’ così, sbandati e sbalorditi, riguardo questo popolarissimo brano !

Almeno una volta ognuno di noi l’ha dedicata per una buonanotte a qualcuno… no??? E io voglio mantenere questa tradizione perché buonanotte fiorellino per me rimane comunque una delle più belle canzoni per augurare la buona notte a chicchessia.

Album Rimmel del 1975.

terra di mezzo

Ansia.

Ci sono canzoni che ci fanno sentire capiti. La Musica in generale, ha questo enorme potere. La Musica sa consolarci, farci compagnia, perfino aiutarci ad affrontare le problematiche più difficili della nostra vita. Ammetto senza riserva alcuna, che io senza la Musica non sarei sopravvissuta all’abbandono, alla perdita di mio padre, alla malattia di mio figlio. Ci sono alcune canzoni che hanno un posto riservato nella nostra Playlist… o no??! 😉 Canzoni in cui ci ritroviamo, o meglio ancora, canzoni che ci ricordano che cosa significa sentirsi capiti e non essere soli. Il Metal ha sempre dato spazio alle mie frustrazioni e quindi mi ha aiutato anche ad affrontare uno dei miei più tremendi stati della mia esistenza: l’ansia. Maledetta e fottutissima ansia che arriva quando meno te lo aspetti e che a volte non sai neanche come gestire.

I Linkin Park sono un gruppo che io ascolto molto perche da loro mi sento, come dire… “capita”, quando tutto intorno mi sembra crollare addosso fino a soffocarmi. Molte delle loro canzoni hanno saputo dare voce tantissime volte all’ansia che ognuno di noi ha vissuto e vive, ma soprattutto ai tormenti interiori…

Crawling in my skin
These wounds, they will not heal
Fear is how I fall
Confusing what is realThere’s something inside me that pulls beneath the surface
Consuming, confusing
This lack of self control I fear is never ending
Controlling
I can’t seem
To find myself again
My walls are closing in
(Without a sense of confidence I’m convinced
That there’s just too much pressure to take).

Album: Hybrid Theory. del 2000

Buon pomeriggio !

terra di mezzo

non siamo tutti schiavi di qualcosa?

… La verità é che ad un certo punto bisogna imparare a volare e… scappare via lontano dalla società opprimente.

Lui é Eddie Vedder dei Pearl Jam e si gestisce benissimo in questo brano in una narrazione incalzante che rende il brano davvero ricco di emozioni… e di bisogno di evasione da tutto quel che ci circonda.

Album: Yield del 1998.

Alla prossima. 🤗