Circus…

Alla fine ho imparato a non farmi più cogliere impreparata dalle delusioni, perché dalla prospettiva da cui le osservo…a volte sono dei chiari piccoli miracoli. 🤷🏻‍♀️

Un soft rock degno di attenzione del mitico Eric …

Da Pilgrim del 1998

«Senza conoscere altre persone non è possibile né tradirsi né ferirsi l’un l’altro. Però non è neanche possibile dimenticare la solitudine. Gli esseri umani non potranno mai affrancarsi dalla solitudine. Del resto ogni uomo è comunque solo. Ed è soltanto poiché è possibile dimenticarlo che gli uomini riescono a vivere.»

Dalla serie anime “Neon Genesis Evangelion” (che é un po’ una mia filosofia di vita )🤣

Buon mercoledì ! 💚

12 commenti su “Circus…

  1. Per certi versi i fumetti anime alla fine riescono a farti anche vedere il lato positivo della delusione. Prova a immaginare se non avessi mai scoperto una realtà ben diversa … avresti sempre vissuto nell imbroglio o in una illusione. Una delusione ci ferisce ma ci da anche nuova vita alla fine. 💚 buondì Paoletta

    • Circus… non sta lì a caso … se ci pensi il circo é anche il nostro modo di vivere, di essere alla fine quando lo spettacolo pieno di situazioni diverse tra loro, finisce… ti rimane comunque qualcosa di bello dentro. Piccoli miracoli🤗 che ti fanno comunque vedere la vita più in positivo …il circo é un buon maestro.

      • Il circo è maestro prezioso, non ho mai capito perché se ne dà accezione negativa. Forse perché per sua natura è itinerante, dunque non ha identità di campanile, poiché le ha tutte, rappresenta la forma tra le più alte di esibizione “spudorata” d’armoniosa diversità.

        • Penso sia un puro discorso animalista per quanto immagino io devo dire che personaggi come Moira Orfei purtroppo non ce ne saranno più e quindi con ogni probabilità il circo che ancora prima di essere spettacolo era rispetto per le persone e per gli animali forse viene un po’ a mancare oggi… forse c’è troppa modernità, il circo oggi è un grandissimo spettacolo, una volta il circo era un modo di vivere come hai detto. tu ed è quel modo di vivere che insegnava…

          • Convengo, anche i grandi Maestri cambiano. Un tempo c’era il Maestro Manzi, che insegnò a leggere e scrivere agli italiani, e che rischiò di essere licenziato perché si rifiutava di giudicare i suoi piccoli alunni. Oggi ci sono i test a crocette. La realtà non è dei singoli – delle solitudini? -, è diventata pret-à-porter, cash & carry.

  2. ….tu ne scorgi i miracoli io gli inferi, buongiorno Cate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: