terra di mezzo

In movimento …

Semplicemente … Alcune canzoni ti vengono a trovare e tu proprio non te lo aspetti.

Dall’album “Going the Distance” del 2010

Sono sempre qui
Ti aspetto tutta sola
Occhi della notte
Solo per vedere, ci vediamo a casa
Siamo in due qui
L’unico
Siamo in due qui
Ed è solo
Sono sempre qui
Tutto solo senza di te ora
Luci della notte
Solo per vederti in qualche modo
Siamo in due qui
L’unico
Siamo in due qui
Ed è solo
Aspetta
Se corri se corri
Aspetterò
ti aspetterò
.

Buon fine serata. 💚

terra di mezzo

Altro reportage normanno …( io viaggio anche così)

La Normandia non ha un’estate vera perché le correnti atlantiche creano venti che spazzano impetuosi e sono pure estremamente variabili, quindi anche se siamo ad agosto, le temperature difficilmente superano i 22°. In Normandia non si va per fare il bagno… si va per sentire addosso l’importanza della sua storia, della sua cultura artistica, immergendosi nel suo impressionismo, per i segreti del liquore Bénédictine, per osservare nel silenzio la Costa d’Alabastro, per tutta l’architettura soprattutto di culto di cui é circondata , ma anche per gustare ottime ostriche …🙃

Oggi il gruppo di trova in quel de Mont-Saint-Michel. 👇

Lo sappiamo, durante il D-Day le truppe alleate sono sbarcate per liberare la Francia… e a Colleville-sur-Mer, la spiaggia di Omaha dove un tempo c’era il porto…

E questo é il cimitero americano vicino la spiaggia…

Ora sono diretti a Cancale… sento odor di molluschi… ‘nnaggiammé! 🙇🏻‍♀️

Che vi avevo detto? Che bella amica Monica eh!!?😂😂😂 beata lei… del tipo “che mi frega della pioggia tanto io ho il cappello e le mani libere”…🙇🏻‍♀️🙇🏻‍♀️🙇🏻‍♀️🙇🏻‍♀️😛

terra di mezzo

Un degno saluto del mattino

Tra un anno avrà esattamente 70 anni Guy Davis, e avere fra le mie mani la sua nuova e bella avventura discografica, mi fa capire che ancora una volta lui é un grande bluesman come pochi. Canta e suona con l’armonica, alla quale aggiunge, il banjo e la chitarra restando fedele alleato alle sue radici pur spingendosi comunque avanti in quanto consapevole che la musica blues é sempre continua evoluzione. Ma in ogni caso ciò che prevale e non cambia é la sua anima blues. Sacro, profano, comunque la si voglia mettere non si può perdere l’occasione di ascoltarlo in questo suo “Be Ready When I Call You” uscito i primi di giugno. Il suo canto mantiene toni caldi e rochi e le cromature chitarristiche cambiano in base ai suoi brani …

Questo é il brano del mio saluto del mattino ma vi consiglio tutto il suo album se amate come me il blues… d’autore. 💚 buongiorno.

Il blues non ha orario…