18 luglio in corso d’opera.

Oggi promette una domenica tipicamente afosa, e per i miei gusti fa già troppo caldo a quest’ora… La sensazione piacevole ma breve che ho provato questa mattina presto al risveglio è stata quella di un silenzio… un troppo meritato.

Si resta sempre i soliti noi quattro gatti di corte, alla ricerca di un po’ di chiasso abituale comunque, perché un silenzio così é sinonimo solo di “desertificazione di corte”. E più passano i giorni più le porte si chiudono a doppia mandata, le persiane si sbarrano, gli allarmi si inseriscono, e diventiamo i padroni assoluti della “corte balorda”, i custodi involontari delle proprietà altrui. Si, proprio noi quattro gatti, di questa metropoli semi deserta, che non “pucciamo” più il culo nel mare salato da tanto. Mica perché siamo allergici all’acqua, ma solo perché siamo costretti per mille motivi a restare qui, incastrati in questo sistema di vacanze alternative. La “nostra” vacanza é il “loro” andare in vacanza.

Buona giornata in ogni caso. 🤗

Cielo di città. Foto mia

17 commenti su “18 luglio in corso d’opera.

  1. Siamo stati benissimo sino a quando ci siamo fatti cullare dalle frasche della cascina nascosta, appena siamo usciti un delirio

          • Mi riferivo al caldo esagerato, la macchina segnava 41, credo che i 35 li abbiamo superato abbondantemente oggi

            • Ora capisco perché mi partono i capillari alle dita delle mani e mi fanno diventare alle dita nere… C’è troppo caldo e io non me ne rendo conto

    • Un’altra gatta… fantastico! … si aggiungerà una sdraio in più! 🤗💋💋

  2. La città deserta sarebbe da vivere all’aperto se non vacesse così caldo.

    • Facesse caldo sarebbe già buono e che qui c’è un’umidità e un’afa che non ti dà a volte il respiro facile… A me piace la mattina quando praticamente non c’è nessuno in pieno agosto si sente anche il profumo delle brioche nel forno strano ma funziona così!

  3. A corte, si direbbe.
    Ma meglio così in qualche caso.
    Vuoi mettere… bacio

    • Che vuoi qui siamo tutti dei falsi aristocratici…😂 una cosa é certa… in giornate di sole si va in cortile con le sdraio e si prende il sole ! Ci si bagna con la canna d’annaffio! Portone chiuso… nessuna rottura di scatole … però la sera vedi tutto serrato e un po’ di tristezza assale … e poi tutti i rumori si amplificano e inizi a pensare a qualche mal intenzionato. non ci si abitua mai … ma ci si lamenta quando la pacchia finisce !

        • Sicuramente! Arriva pure l’aria del mare… ma io parlo del mio rione ! Diventa triste.

          • E tu rallegralo! ☺️
            Come si fa a non essere allegri con te in giro

            • Bella domanda… Ma come ti rispondo visto il commento tuo precedente El tuo post alla Grace’s? Uhhh a’ malanova m’arrivau…. HE mó? 😱

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: