terra di mezzo

Buona serata?

A quest’ora per molti scatta la buonanotte …

Battibeccare con una vicina che scopro no vax che mi gira da tempo nelle parti comuni senza mascherina come se nulla fosse mi fa girare le palle in modo ipergalattico …

Una che mi dice che muoiono tante persone innocenti per il vaccino e che ha paura di farlo perché sicuramente potrebbe morire e lasciare un figlio orfano… … é una che manco sa cosa voglia dire essere “no vax”. Peccato che non tenta nemmeno di visualizzare quanti ne son morti per COVID… e quanti ne potrebbero morire ancora. Comunque l’ho conclusa subito perché me la sarei mangiata viva. Io rispetto ogni scelta ma la dabbenaggine e la disinformazione none. No no no. Imparasse a rispettare le regole almeno! “Usa la MASCHERINA cazzo”! Non si é arresa mica ! Ha continuato a dirmi cazzate pure sul mio whatsapp, rompendomi le palle sul suo criterio di civiltà e scelta. . Dio che strazio! Se usasse la testa non arriverebbe a scrivere parole senza un senso. Faccia come le pare ma usi la mascherina e basta !

Scusatemi… Sono fuori dalla grazia. A me di incontrare gente che si atteggia con superiorità e megalomania intellettuale solo perché ha una laurea e ha un quadro lavorativo in una casa di moda conosciuta, e poi mi casca con quella banalità gratuita della perfetta ignorante, che mi fa prudere la lingua e le mani, non la reggo ! Alla fine l’ha pure sparata grossa !

Una che mi risponde così … o é ottusa o é ottusa forte vi pare? Ho trattato un chiaro stato di resa o sbaglio? … lei invece boh…🙇🏻‍♀️

Voi continuate … io sbollo. 😡

Calma calma calma …

terra di mezzo

18 luglio in corso d’opera.

Oggi promette una domenica tipicamente afosa, e per i miei gusti fa già troppo caldo a quest’ora… La sensazione piacevole ma breve che ho provato questa mattina presto al risveglio è stata quella di un silenzio… un troppo meritato.

Si resta sempre i soliti noi quattro gatti di corte, alla ricerca di un po’ di chiasso abituale comunque, perché un silenzio così é sinonimo solo di “desertificazione di corte”. E più passano i giorni più le porte si chiudono a doppia mandata, le persiane si sbarrano, gli allarmi si inseriscono, e diventiamo i padroni assoluti della “corte balorda”, i custodi involontari delle proprietà altrui. Si, proprio noi quattro gatti, di questa metropoli semi deserta, che non “pucciamo” più il culo nel mare salato da tanto. Mica perché siamo allergici all’acqua, ma solo perché siamo costretti per mille motivi a restare qui, incastrati in questo sistema di vacanze alternative. La “nostra” vacanza é il “loro” andare in vacanza.

Buona giornata in ogni caso. 🤗

Cielo di città. Foto mia