Ponte lungo

A quanto pare è così. Molti son al mare, altri fra le colline verdi di qualche regione a rilassarsi. Poi c’è chi preferisce l’alta montagna e le scarpinate, e i più fortunati staranno in qualche città d’arte all’estero a passeggiare per vie ricche di negozi e musei. Se penso a quelli che sono in qualche isoletta calda del mediterraneo sul bagnasciuga… mi vien un piccolo moto di stizza. Ma la vita è fatta anche di queste diversità. E io puntualmente sto fra le mie mura come da tanto ormai. Ma non mi lamento.

Stiamo tornando piano piano ad un tempo in cui non immaginavamo nemmeno di finire, (solo un’anno fa), in un lookdown mondiale quasi. Stiamo piano piano superando i confini della nostra nuova libertà d’azione. Sapete cosa ho pensato? Non me ne volete, ma per una volta nella vita questo virus ci ha messi tutti sullo stesso piano quando tutti stavamo sigillati e vigili nelle nostre case. Ma solo quello.

Alla fine nel tempo ha creato talmente tante disparità sociali, tanti poveri, tanti che non hanno più un familiare, un amico accanto, che ci vorrà un’altra vita da vivere per rimediare, superare, accantonare tutto questo. I fiori salvano da ogni pensiero un po’ così…

6 commenti su “Ponte lungo

  1. Anch’io faccio il ponte lungo, nel senso che ho preso 2 giorni di ferie per staccare un po’, ma me ne sto a casa in tranquillità 😉
    Buon pomeriggio!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: