dimensioni parallele e l’universo tangente…

Mi sono vista (ormai non le conto più le volte), il film cult di Richard Kelly “Donnie Darko”… stanotte…

Mi piace sempre! Noto sempre qualcosa di diverso, di nuovo, ed è un film (per me) che viaggia su una continua evoluzione sensoriale. Il film è un’opera che ha sempre fatto parlare di sé, nel bene e nel male… questo è indiscutibile. Un teenager introverso affetto da schizofrenia isterica, e Frank un coniglio parlante travestito, che vive nel subconscio del protagonista. Frank in realtà (o no?) deceduto, sarebbe capace di tornare indietro nel tempo per cercare di dare un senso agli eventi. Il suo scopo alla fine è quello di impedire l’errore, il paradosso creato dalla caduta del reattore di un boeing proprio sopra l’abitazione di Donnie. Difatti Frank attira fuori di casa il protagonista e, pochi minuti dopo, lo stesso reattore precipita proprio nella sua camera da letto, distruggendola.

Il mondo parallelo di “fantasia” o realtà alternata del ragazzo diventa così tangibile e reale da sostituire ciò che accade veramente. Il subconscio è la regione più oscura dell’immoralità del pensiero, di fatto legata all’immagine del coniglio quale emblema della paura. Quest’ ultimo affiancato ai sogni, gioca con la psiche del ragazzo , facendogli crollare piano piano la sua mente…

Che dire d’altro se non che il tutto è confezionato con un gioiello di colonna sonora… (chi non ricorda “Mad World” ad esempio). Ma io invece salto l’ostacolo (si fa per dire) e lascio un altro “pezzone” altrettanto degno di ammirazione per questo film !)

Head Over Heels (Tears For Fears)

I Tears for Fears dall’album Songs from the Big Chair del 1985.

Buon ascolto.

Ah dimenticavo : chissà se Richard Kelly sarà pronto per un vero sequel…😎

54 commenti su “dimensioni parallele e l’universo tangente…

  1. Spero proprio che non facciano sequel.
    È un capolavoro così com’è.😊

    • Hai perfettamente ragione, ma ho scritto quel quesito proprio perché a quanto pare è solo un problema di soldi … non di pensare come hai detto tu che deve fermarsi lì … e basta. questo mi preoccupa … se li trovano. Se c’è qualche scellerato in giro che pensi che possa avere un seguito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: