Se un giorno il silenzio

Il silenzio è un dialogo muto.

fotoreporter Cesare Abbate

Una memoria dell’eccezionale periodo storico che stiamo vivendo, che possa travalicare la fugace attualità e diventare, nel tempo che verrà, un tassello narrativo di tracce e testimonianze: Se un giorno il silenzio. 21 fotografie e 10 scrittori raccontano il tempo sospeso della pandemia (Edizioni San Gennaro) è questo.

Curato dalla giornalista Ileana Bonadies, il volume raccoglie 21 immagini in bianco e nero del fotoreporter Cesare Abbate – scattate a Napoli durante il primo lockdown che ha investito l’Italia intera – e 10 racconti, scritti da Alessio Arena, Franco Arminio, Mimmo Borrelli, Antonella Cilento, Amalia De Simone, Alessio Forgione, Eugenio Lucrezi, Lorenzo Marone, Donatella Trotta e Massimiliano Virgilio, ispirati ad altrettante foto che compongono il reportage.

6 commenti su “Se un giorno il silenzio

  1. Adoro il silenzio

    • Da un punto di vista visivo e comunicativo. Consiglio. Un pezzo della attuale memoria storica da trasmettere nel tempo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: