Il Rock “gattolico” dei TARM

Vi posto il brano Bengala (ammetto di averlo riportato alla luce grazie al “Concerto Musica del 1 maggio” trasmesso su Rai3 😀) brano dei Tre allegri ragazzi morti.

Una band formatisi nel 1994 a Pordenone e capitanata dal chitarrista e fumettista Davide Toffolo, dal bassista Stefano Muzzin (che andandosene, entrerà al suo posto il bassista Enrico Molteni), e infine, dal batterista Luca Masseroni (alias Luca Casta)

Una curiosità: all’epoca Enrico Molteni era appena 18enne ed era tra gli spettatori dei primi concerti della band. Strana la vita a volte vero?

Bengala è una ballata folk rock con un suono senza tempo. È toccante sia nella musica che nel testo, e disegna un paesaggio postbellico e di resistenza. Questo brano è un nuovo esorcismo contro la brutalità dell’esistenza contemporanea, e ci fa vedere senza veli l’aspetto più dolce del trio grazie anche all’arricchimento dagli archi…

Buon ascolto.

Tratta dal loro album “sindacato dei sogni” del 2019.

Il testo.

E che cosa canterai
Che cosa ti rimane in testa
Dopo un’altra notte in piedi
Completamente svegliaLibera come non mai
Come prima della guerra
E ti ringrazierò
Questo è quello che ci restaE gli altri cresciuti con te
Hanno perso la testa
In piedi sul tetto del tram
E comincia la festaE che cosa canterai
O solo ti rimane in testa
Con i bengala in cielo
Son le luci della festaNuovo ballo imparerai
Per far felici i piedi
E se ti innamorerai
Sarà solo con la testaE quelli cresciuti con te
Hanno capelli lunghi
I denti bianchi e la voglia
Di spaccarsi comunqueAbbracciami, è finita ormai
E tutti tornano a casa
E se la casa è ancora in piedi
Ci dormiranno dentroE il mondo che conoscevi tu
Più o meno è rimasto uguale
I poveri a ballare coi poveri
E le montagne ad urlareE che cosa canterai
Che cosa ti rimane in testa
Dopo un’altra notte in piedi
Completamente svegliaPovera come non mai
Come prima della guerra
Io ti ringrazierò
Questo è quello che ci restaLibera come non mai

8 commenti su “Il Rock “gattolico” dei TARM

  1. Sono dei grandi, e Toffolo anche un grande fumettista! Trovo splendida l’unione fra la musica e l’arte visiva del fumetto, ed il suo stile è di forte impatto. Vidi i TARM dal vivo a Sassari, al festival di Abbabula (gran bel festival con concerti anche gratuiti). Un abbraccio 😊

    • Certe manifestazioni sono le migliori concordo ! Io li ho rivisti al concerto del 1 maggio di ieri in televisione e mi si è scatenato… anzi mi è partito l’embolo ! è un bel po’ di tempo che li seguo però ho talmente tanta musica nella testa che ogni tanto mi perdo qualcuno ma debbo far così se no, non vado avanti! Nel senso che non ci sta tutto nella mia testa !!

  2. Io ho avuto la fortuna di vederli dal vivo: meravigliose bestie da palco. Questo pezzo però non lo conoscevo. Grazie del tuo articolo.

    • Ragazzi in gamba hanno il ritmo del punk rock che scorre nelle vene e nel tempo hanno perlustrato nuove strade. Tutte ben riuscite! . Ogni tanto smarrisco qualcuno ma poi li ritrovo. Se non fosse stato per il concerto 1maggio di oggi … han cantato quella. Una delle mie preferite. Ma “Mi capirai (solo da morto)” è molto di più ! Grazie!!😃

    • Io li ho praticamente resuscitati ad un Sanremo… li avevo un po’ accantonati ma adesso li seguo con più attenzione e vederli oggi al concerto del 1 maggio in tv mi ha fatto davvero un grande piacere e infatti ho fatto il post!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: