terra di mezzo

La bellezza …

Sono le 20:00 e il mio cielo sembra infuocato. Mi sa che Zeus è in preda ad uno dei suoi attacchi di gelosia per Demetra…

Finalmente il mio pino cipresso ha buttato fuori le nuove gemme. Lo facevo morto…

È così che vi lascio stasera… in compagnia della natura e del tempo. 💋

terra di mezzo

Sfogo terapeutico… “ma chi mi piglia ammè ormai!”. (sopportatemi😞)

Ho, e faccio praticamente sempre carinerie a, e per tutti; sono stabile di testa ancora, sempre abbastanza disponibile, e cerco sempre di dare una mano per risolvere le situazioni di chi conosco, e di chi voglio bene soprattutto quando queste mi vengono presentate su un piatto da portata a cui non posso dire di NO anche se lo vorrei tanto.

Sono gentile, disponibile (questo l’ho già detto), insomma penso di essere una donna normale ma incasinata, molto altruista, con la capacità (purtroppo) di non saper davvero cosa sia un “no” quando invece dovrei.

Allora spiegatemi perché io mi sento ormai sempre più depressa e incapace di vivere un normale quotidiano. Io mi sono dato una risposta: “forse mi sto dimenticando che io esisto“

Ahhhhh… non cerco consolazione o una mano tesa, o meglio ancora un abbraccio. Cerco solo di capire perché ho uno stato mentale emotivo così altalenante e infelice da mesi e mesi. È vero, sono sotto pressione, mia madre non sta più bene, anzi ormai buona parte del mio tempo lo dedico a stare dietro a mia madre, con i suoi problemi di cuore e adesso anche neurovegetativi legati al diabete. L’età che avanza crea sempre più problemi di fragilità ossea e dolori articolari , e in ultimo la sua incontinenza é diventata per lei sempre più inaccettabile, tanto da diventare sempre più triste sentendosi ormai inutile. Questo la porta a curarsi sempre di meno e non si accorge che a volte “lavarsi” è un’esigenza primaria. Insomma ogni giorno è sempre più difficili da gestire il tutto perché si ribella e non accetta che la aiuti. Mio figlio, mia madre, il peloso, ormai prendono tutto il mio mondo già altamente complicato e stancante facendolo diventare sempre più tossico.

Tossico… Ormai non c’è notte che vada a letto sperando in un risveglio che mi annunci una giornata nuova migliore di quella passata … A volte quando apro gli occhi la mattina, penso che sia il mio risveglio da un brutto incubo ma poi mi rendo conto che nel mio incubo ci sono dentro sempre e quindi non c’è risveglio per me

Quando vedrò la luce fuori dal tunnel in cui mi trovo?

“E chi lo sa” mi dico sempre e aggiungo “per ora andiamo avanti”…

Domani abbiamo una visita dal geriatra… assolutamente non vuole fare questa visita .., perché non vuole andare da nessun medico. Mi toccherà legarla (si fa per dire)per portarcela…

Povera Cate… si è pure segata un dito oggi…😭