“Area”, null’altro.


Dall’album “Gli dei se ne vanno, gli arrabbiati restano” – 1978. Ultimo capolavoro degli Area prima della morte di Demetrio Stratos…

Dal retro copertina dell’album si legge:

...”Guardati dal mese vicino all’aprile, dicono i contadini del meridione d’Italia, che hanno imparato a temere i rovesci improvvisi di marzo. Guardati, compagno, dal mese di maggio, noi non siamo più gli eredi di nessuno, bisogna ricominciare tutto da capo!”

10 commenti su ““Area”, null’altro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: