E sul finire, “loveless”

Più di due anni, dal 1989 al 1991, per arrivare ad un parto sofferto, fatto di lacrime, e dar fuori da matti.

Alla fine il piccolo caro capolavoro venne alla luce e in piena forma! Concludo la giornata di oggi con qualcosa per me di eccezionale, caotico e fantasioso, musicalmente raccontando. Il fulcro, l’apice della bellezza sonora tutto shoegazing , realizzato dal gruppo musicale irlandese MyBloodyValentine, e pubblicato il 4 novembre del 1991, si chiama “Loveless.” È il secondo album discografico della band. É quasi universalmente considerato, dalla critica, uno degli album più rappresentativi del genere shoegaze, nonché uno dei dischi più importanti e influenti degli anni novanta.

Per chi non lo sapesse, il genere shoegaze è un sottogenere musicale del rock alternativo, sviluppatosi nel Regno Unito alla fine degli anni ottanta.

Gli effetti sonori all’ascolto sono per lo più fatti di distorsioni e riverberi, per le chitarre spesso impegnate in riff monocorde. Alla fine esiste anche un forte senso melodico delle parti vocali, trattate come un vero e proprio strumento supplementare che risultano, se ci prestate attenzione, quasi “sognanti”, tanto che il genere è in buona parte legato proprio allo stile “dream pop”.

Alla prossima occasione e buon ascolto ! 💋

8 commenti su “E sul finire, “loveless”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: