terra di mezzo

“Christmastime” con i miei saluti 💙

Ho pensato fosse il modo più giusto per concludere la giornata, visto che siamo definitivamente entrati nel clima natalizio da oggi! Così pensando, ho deciso che fosse anche giusto farvi ascoltare insieme ai miei saluti, un brano diverso dal solito in materia di canti di Natale. È un mio modo per celebrare proprio questo clima. Si, un modo impregnato di quella musica… che non ci si aspetta quasi mai di incontrare. Questo è un brano che non tutti conoscono ma sono convinta che basterà la voce di Billy Corgan che accompagna dolcemente questa melodia tipicamente natalizia, per accorgervi che è davvero capace di rendere l’ascolto non solo piacevole e sognante, ma anche di condurci nel mondo del riposo, quasi come fosse una ninna nanna… 😃 A domani !!

La trovate nella compilation del gruppo The Smashing Pumpkins Rarities and B-Sides” del 2004!

terra di mezzo

Tutto è simile ma non é uguale…

Piove, poi smette… poi ripiove… e smette ancora. Ho deciso di uscire comunque … tanto non cambia niente. 🤣

Prima dell’imbrunire, mi sono caricata di buona volontà e ho deciso di arrivare fino in Piazza Duomo per vedere come ho sempre fatto ogni anno l’albero di Natale… É un rito. Basta anche solo una volta andare a vederlo, perché è così che si capisce che Natale è davvero vicino. L’anno scorso ricordo, c’era una calca micidiale, ma quest’anno le cose sono un po’ diverse… ai miei occhi. La gente c’è, solo che ha uno spirito diverso. È più discreta, silenziosa, ordinata, e per certi versi mi appare pure con un autocontrollo forzato… prudente ecco. E poi ci sono le mascherine … Anche l’albero è diverso; non è enorme, ricco e sontuoso come i suoi predecessori… Lo sponsor CocaCola è un’altra novità di questo tempo. Perfino CocaCola si è adattata a questo clima intimo e sobrio che abbiamo dovuto adottare per il periodo pandemico che stiamo vivendo . Questo é un Natale davvero diverso. La gente è diversa, l’aria natalizia è diversa… non ci sono i mercatini con le strenne da comprare, con le casette di legno ricche prodotti regionali da gustare, o i maglioni di lana del Perù da comprare, i guanti, le sciarpe d’angora a buon prezzo, e anche il vin brûlé bollente e speziato da sorseggiare strada facendo… manca tantissimo. Insomma, niente di niente. Anche noi siamo diversi. Già …