“Five Years”

Cerco di mantenere un basso profilo quando mi “piglia” di parlarvi di personaggi di un certo “spessore” in materia di musica. E sto due gradini più giù se oso dire qualcosa su David Bowie senza aver prima ben ponderato tutto. Non è facile, tantomeno semplice per me, provare ad essere precisa, senza cadere mai nelle ovvietà per certi aspetti. Bowie è una figura così “iconica” che non posso pensare di farla scadere nella retorica del tipo “uno degli artisti più importanti del mondo”, dandolo quindi per scontato.

Prima di essere il Duca Bianco, David Bowie era Ziggy Stardust. Ziggy rappresenta una rockstar con tutte le difficoltà che questo comporta: forte, quasi profetico, ma soprattutto non è un alieno come molti pensano (anche se sono gli alieni ad aiutarlo), ma un essere umano che cade in declino come capita alle normali celebrità. Di grande spessore è il suo personaggio, che compare pe la prima volta in The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, forse uno degli album più prestigiosi di David, praticamente il primo dei successivi suoi capolavori. In questa storia originalissima, Ziggy è l’unico eroe che può fare qualcosa di fronte alla fine del mondo imminente.

La canzone che ho messo di Ziggy Stardust è uno dei lavori più illuminati di David Bowie. Lo scenario che osservo ascoltandola è ancora più… distopico? Direi di sì ma del resto tutto questo scenario impregna l’intero disco.

“Five Years” rappresenta proprio l’annuncio della fine del mondo imminente, prevista per cinque anni dopo.

Ascoltarla significa soprattutto materializzarsi davanti ad un profeta che parla, e lo si percepisce come un unico punto di riferimento, quasi come una figura che di fronte alla desolazione del mondo imminente rimane l’unica speranza in grado di diffondere la verità. Tuttavia il sapore sostanziale delle sue parole è anche amaro, pessimista, triste, perché colpisce dentro proprio per questa visione della realtà…

Che dire ancora se non … ascoltate.

2 commenti su ““Five Years”

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: