Pixel del mio pensiero.

Sei sparito dalla mia vita come un colpo di vento gelido spazza via le foglie cadute sul cemento. Ho sempre immaginato che mi sarei portata dietro l’alito caldo del tuo raccontare, ma oggi invece mi trovo impreparata nell’accorgermi che intorno, non c’è più niente. Nemmeno uno stridulo suono, o una scopiazzatura rubata. La verità? Penso che il tuo cuore che batte per vivere comunque, deve aver amato davvero tanto, per arrivare a disperdere alla fine tutto, e cosi.

La canzone Maestro della voce è dedicata a Demetrio Stratos.

Fa parte del loro nono album Suonare suonare del 1980.

Alla prossima. ♥️

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: