Sbalzi

Ma se sono priva di autocontrollo, e soprattutto lo sono in materia di musica … come caspita fai a pensare di riuscire a controllare me… adesso!

Impresa ardua, ma se credi, tenta la sorte.

Apro parentesi :

So I love when you call unexpected

Cause I hate when the moment’s expected.

Chiudo parentesi.

🤣

Questo brano The National Anthem, che vi ho lasciato qui, fa parte dell’album studio Kid A dei Radiohead, ed è il quarto per l’esattezza, pubblicato nel 2000.

Tutto l’album divenne a suo tempo un successo commerciale e internazionale, con i suoi 10 pezzi impregnati di
Rock alternativo, Rock sperimentale, indie/elettronica, fusion, Post-rock e… 😉

In The National Anthem, si sente una forte inclinazione al jazz. ( 😉)
La sezione fiati (io amo i fiati nel jazz♥️) presente in questo pezzo è fortemente influenzata dal free jazz , esattamente dallo stile del jazzista e compositore Charles Mingus, (ebbe l’ingegno di creare a suo tempo, una sorta di paesaggio sonoro dominato dal caos).

Concludo dicendovi di cercare in rete il testo molto breve, e di leggerlo, ascoltando il sound, perché scoprirete quanto sia attuale, ma soprattutto quanto sia in grado di far visualizzare lo stato d’animo emotivo, compresa la paura, di noi umani, colpiti oggi da questo virulento microscopico, invisibile coroncino.

4 commenti su “Sbalzi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: