Comunicazione da App. “Immuni”

Diciamo in maniera molto onesta che l’app Immuni ha iniziato a darmi qualche pensiero in considerazione del fatto che faccio e facciamo una vita da clausura, più che una vita mondana.

Ma diciamo anche che Immuni a Bluetooth attivato sempre, anche da casa mia,traccia e aggancia codici di altre persone che si muovono nel mio raggio. Ogni 15 giorni mi invia un “rapporto” con giorni e orari. Vi garantisco che incontra più da casa e anche di notte codici di altri cellulari, forse più di quanto io possa incontrarne ad un concerto live.

L’affidabilità da Bluetooth non la metto in discussione ma metto in discussione la tempistica dell’informazione. Ieri sera mi è arrivata la segnalazione di quanto mi è accaduto nella data del 01 settembre, e ieri ne avevamo 7.

Ho ricostruito tutti i passaggi e sempre bardata di mascherina gel igienizzante mani e guanti ho fatto quel martedì, prima la spesa e poi portato fuori con mio figlio il cane. Tutto questo solo nel tardo pomeriggio. Il mio cellulare è stato sempre nella tasca di mio figlio per mia comodità. Mio figlio ha continuato a muoversi poi da solo in zona per una ventina di minuti per “sbollire” un po’ dopo una discussione un po’ accesa con la sottoscritta. Stamattina mi sono attivata con il medico di base ( come consiglia Immuni), ma ho scoperto, che nemmeno il medico di base era in grado di capire quale potesse essere il comportamento più corretto da adottare in caso di comunicazione via App. Mi ha solo detto che in pratica come medico e su mia autorizzazione, avrebbe dovuto attenersi alle regole dettate dal S.S.N. Segnalarmi alla ATS. Poi io sarei dipesa totalmente da loro, e con tutte le tempistiche e le difficoltà del sistema sanitario. Per quanto possa fidarmi poco sulla tempistica per la risoluzione veloce del passaggio di questo fantasma che ho, o abbiamo incontrato ignari… ( ricordatevi che app Immuni a Bluetooth attivato traccia e aggancia altri codici anche se è notte e dormi nel tuo letto ), considerando il nostro modo di vivere e i nostri comportamenti dal Lockdown ad oggi, e seppur tutto può succedere ogni giorno con Immuni o senza Immuni camminando per strada o facendo la spesa, abbiamo deciso, dopo aver anche chiesto opinione a due medici amici di famiglia e ad un paio di persone che hanno avuto tempo fa la nostra stessa sorte, di rispettare in ogni caso la quarantena e di farci il sierologico per iniziare a scartare e lo speriamo, la presenza di un eventuale contagio. Il sabato che arriva sarà il 12esimo giorno di presunta esposizione. E sabato su appuntamento faremo il test sierologico. È la giusta tempistica per rilevare se nel sangue c’è davvero la presenza del virus non prima e non dopo. Speriamo nel frattempo come fino ad oggi è accaduto di non avere problemi di salute..visto che ho anche una mamma di 86 anni che vive accanto a me e che fino ad oggi ringraziando Dio non dà segnali…

Una cosa è certa, ci sta capitando questo oggi, ma di questo passo con Immuni attiva abbiamo il rischio di incontrare sempre persone segnalate positive e quindi corriamo continuamente il rischio di dover affrontare quarantene e test e tamponi. Sono arrivata alla conclusione, e molti mi avevano consigliato già tempo fa di NON scaricare Immuni , di Disattivare Immuni. perché inizio a capire a mie spese che è come essere entrata a far parte di un circolo vizioso senza fine. Un sistema viziato, ormai lungamente criticato da chi come me si è trovato in una situazione che tutto sommato poteva evitare. Preferisco mantenere il massimo rigore riguardo le procedure di distanziamento sociale, della mascherina e anche dei guanti e quant’altro di uso per non creare o avere contagi… che dovermi ogni qualvolta capiti, catapultare in una situazione a dir poco snervante, stressante che causa ansia a tutta la mia famiglia, peloso compreso.

Incrociamo le dita. 🤞🏻👊💪🏻

28 pensieri su “Comunicazione da App. “Immuni”

  1. •Pat

    Ammetto: non l’ho (ancora) scaricata. Penso di farlo quando rientrerò in servizio in presenza, per ora sono in smart working e non esco di casa.

    1. Ho fatto il tuo stesso ragionamento il problema è che se ti capita una volta può capitarti ancora tante altre e ogni volta è sempre una trafila lunga e anche abbastanza difficoltosa perché ogni volta devi metterti in quarantena nell’attesa che ti facciano il tampone se comunichi alla tua ATS di zona pensarci bene devo essere sincera io la scollego. Mi attengo già le regole comportamentali in fase di covi da 19 perché complicarmi ulteriormente la vita quanti ce ne sono che circolano e che non lo sappiamo perché non hanno l’app non so è sbagliato ma è una schiavitù dopo a parte l’ansia che ti mette addosso

    1. Adattiamoci, proteggiamoci, e preghiamo… Ho appena sentito che il vaccino che poteva darci buone possibilità in realtà è stato temporaneamente sospeso perché ha qualche problemino quello credo predisposto in Inghilterra con la collaborazione dell’America e anche forse noi devo approfondire amen

      1. Io so solo che tutti quelli zeri che vedo nel quotidiano nei rapporti sicuramente ci saranno anche alcuni positivi che per il libero arbitrio della app non lo comunicano proprio. questa persona che ha avuto l’onestà di comunicarlo… ha Avvisato me e altri come me della sua positività. Onestamente mi ha messa in difficoltà un pochino so solo che sabato farò un sierologico con mio figlio e vedremo che accade stop. secondo me da un lato è utile l’App ma dall’altro è una sorta di catena di montaggio sbagliatissima perché tra una settimana se me ne ricapita un altro io devo rifare tutto da capo nell’eventualità che risultassi come mi auguro e spero negativa. Io e mio figlio. 😒

      2. perdonami Cate, avevo letto il tuo pezzo di corsa e non avevo ben chiara la situazione del tuo presunto contagio. Situazione che, onestamente, mi interessa molto di più della inefficienza di Immuni.
        Facci sapere qualcosa appena conosci l’esito del tampone.
        Io, tra un inferno lavorativo e l’altro, ti leggerò.
        un abbraccio.

      3. Tranquilla sarà mia premura postare l’esito che sicuramente sarà quello che dovrà essere. Questo è il mondo di Immuni.ti fa sapere quello che forse mai avresti saputo.

  2. silvia

    Io l’ho scaricata ma quando sono in casa non l’attivo, se sono dentro casa e non incontro nessuno se c’è qualcuno dei vicini che ce l’ha la cosa non mi riguarda. Per ora procedo in questo modo….

    1. Il mio Bluetooth è attivo da anni perché ci gestisco la musica che dal telefono passa alle casse. dalle casse ondi miei auricolari e logico che non ho mai pensato di spegnere il Bluetooth . Comunque vediamo che accade. Per ora posso solo stare attenta.

  3. Cate mi dispiace tanto. Questa cosa è successa a tante altre persone che hanno scaricato l’app.
    Una ragazza che lavora freelance tra Milano e Roma ha ricevuto la segnalazione di un contatto a Milano 12 giorni prima. Lei era a Roma per un lavoro di tre giorni, è rimasta bloccata là per oltre una settimana, perndendo sia il lavoro della capitale sia il successivo a Milano.
    Ovviamente il tampone che è stata obbligata a fare era negativo.

    1. Immaginavo una cosa del genere per questo mi sono mossa con molta cautela e alla fine penso di aver fatto la scelta giusta. io sto a casa stiamo a casa ce la facciamo fino a sabato. sabato facciamo il test sierologico perché mi sembra giusto iniziare ad andare per tentativi.Lo stesso laboratorio si muoverà in base all’esito. io non anticipo nulla nel frattempo proteggo gli altri proteggendo anche me stando a casa. è un’applicazione che non dovrebbe funzionare così perché tra un mese mi ricapita la stessa cosa io sono di nuovo noi casini. francamente la disinstallo appena finisce tutto sto traffico, perché limita la libertà e non mi sta bene.

      1. Io ho fatto il test sierologico due mesi fa, era negativo però nel frattempo potrei aver incontrato decine di persone positive anche se non frequento luoghi a rischio.

      2. Infatti mi sembra assurdo dovermi muovere ogni volta che l’applicazione mi dice che forse mi è passato accanto una persona anzi sicuramente mi è passata accanto ma alla fine io faccio un dentro e fuori da una situazione che sicuramente non mi può fare bene preferisco il sierologico per i fatti miei e poi vediamo naturalmente cosa succede. immuni la tolgo perché è più logico un caso accertato di Covid da persona conosciuta… che mi ha comunicato la sua positività che diventare matta con ipotetici contatti in movimento. Milano ha 1000 anzi 1.400.000 è più abitanti … che faccio? 🤭

      3. Esatto. Facciamo davvero una vita da clausura. E tu sai cosa passa mio figlio … per i suoi problemi quindi … uso la testa. Non ignoro il messaggio. Mi attivo ma lo decido io come.

      4. Nessuno conosce meglio di me il mio nucleo famigliare e quindi non penso proprio di mettere in mezzo terze persone se non sono prima sicura che sia giusto e di dovere farlo. 👍

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...