Altalenante cammino.

Il tempo che passa fa cambiare non solo la prospettiva,ma anche i propri stati d’animo.

Piove… e per me la pioggia ha sempre avuto un primo posto nel mio cuore. Mi ha sempre trasmesso serenità, attesa piacevole del buon tempo, musica rilassante per la mia mente. Mi ha sempre cullata, creato un velo impalpabile fra nostalgia e pacatezza del mio intimo.

Mi rendo conto che oggi mi provoca inquietudine, ansia, mi fa sentire come imprigionata, mi rende le ossa fragili al suo passaggio e mi sa offrire ormai solamente un gran senso di vuoto, di solitudine, di pensieri contrastanti fra di loro.

E così io noto che la convivenza con me stessa riempie l’aria di staticità.

Non pensavo di arrivare a questo punto. Ma è evidente che non sono più la stessa.

Forse è proprio vero … “si cambia per non morire…”

Pink Moon (1972) – Nick Drake.

6 commenti su “Altalenante cammino.

  1. Non si hanno sempre le stesse reazioni, dipende dal momento e dalle circostanze, tu sei sempre la stessa, quella di oggi, quella di ieri, quella di domani, ognuna diversa che fanno tutte parte di te 😉

    • Forse ci si sovrappone… e ci si sbiadisce un po’ ma francamente non sono in grado di capire, se non che mi dispiace tanto non riuscire più a trovare quella che apprezzava una semplice giornata di pioggia. grazie Silvia terrò cara ogni parola che hai scritto e ci rifletterò un po’ … buona continuazione🤗

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: