Shoji Tabuchi e il suo “archetto” magico.

Ammetto che il mondo fatto di viaggi, di musica di opinioni e immagini… oltre che del vivere e sognare del “Massi Tosto”, mi affascina parecchio. @rocker da lui apprende, scopre luoghi impensati, impara tantissimo e viaggia con la mente e con la fantasia. Con il suo ultimo post riguardo la cittadina di Branson nel Missouri, mi ha risvegliato quelle belle sensazioni e pure genuine che per una appassionata come me di musica Country possono solo far riemergere vecchi ascolti un po’ lasciati nel cassetto e bei frammenti di un quotidiano ormai superato. Quella cittadina è veramente il fulcro turistico per i veri appassionati di quel genere country che sfocia nell’ alt-country. Ora ammetto che questo mio post, è il frutto di una “lettura” fatta nel suo blog, tanto che ho pure voluto “rafforzare” il suo dire, ripetendo comunque le parole che aveva già ben usato nel suo post. 😱 A volte non ho “freni” in fatto di musica. Spero mi perdoni! Lascio qui un brano country degli anni 70 di un cantautore violinista giapponese che è considerato come il “re” di Branson. ( l’ho piazzato pure da massi…povero … 😬) Vi presento Shoji Tabuchi, un americano giapponese di musica country con la passione per il violino
oltre che cantante. Si esibisce attualmente nel suo teatro, lo Shoji Tabuchi Theater , naturalmente a Branson

E si va oltre… il ritmo

8 commenti su “Shoji Tabuchi e il suo “archetto” magico.

  1. wow meravigliosa… grazie come sempre mi apri la mente su una musica a me sconosciuta ^_^

    • Che dire, che mi va l’idea di lasciare sempre qualcosa di bello che incuriosisce e porta l’ascoltatore a cercare oltre? Sono proprio contenta che ti piaccia! un abbraccio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: