“Anybody out There?” di Sadler Vaden 😃

Questo, che da il titolo al mio post, è l’album musicale che porterò in giro per la città, assieme il mio “peloso” segugio. Sadler Vaden, un chitarrista del South Carolina, molto eclettico e che nulla lascia al caso. Sadler ha dietro di se molta esperienza acquisita suonando con altri, e che ha sempre evidenziato un “atteggiamento” come musicista, un po’ passivo, direi quasi remissivo. Insomma non si è mai fatto troppo notare ecco. Dopo il debutto con il suo primo album omonimo del 2016, a distanza di anni può davvero permettersi di uscire allo scoperto, per fare parte in quella classifica del classic rock americano. Parlo di quel rock che spazia fra ballata e chitarra elettrica, quel rock di fattura tipica degli Stati a sud del territorio americano, e la “musica” stile “Americana” nel vero senso della parola. Questo album “Anybody Out There?” é uscito il 6 marzo di questo anno, e abbraccia molti stili musicali sicuramente influenzati da personaggi come gli Oasis, Tom Petty, i T. Rex, ma anche George Harrison… Lu abbraccia è vero, ma con un evidente e ben inciso “tocco” personale… tipico del suo power rock! Dell’album credo di aver consumato il brano “Golden Child”e “Don’t Worry”. scoprirete solo ascoltandoli il mio perché, se un po’ sapete come io son fatta, quando si tratta di Americana! Vi lascio la play con cui mi accingo ad uscire…😉 Forse ci saranno voluti quattro anni per questo album, ma credeteci oppure no, Sadler ha dimostrato che a volte il saper “aspettare” senza troppe aspettative, ( bel giro di parole eh!), ne vale davvero la pena! 😉