Poesia in musica ai tempi della Beat Generation…

E ancora auguri a tutte le mamme! Ricordatevi l’azalea della Fondazione AIRC mi raccomando! 😉 quest’anno è disponibile solo su Amazon, a causa della pandemia. Non nelle piazze di tutta Italia.

Due parole rivolte alla “Musica” di un certo spessore generazionale …

Verso la fine del 1964 il poeta beat newyorkese Ed Sanders, attivista politico della sinistra radicale americana, anche giornalista, che dirigeva un negozio di libri e pubblicazioni alternative chiamato “Peace Eyebook”, ebbe la brillante idea di mettere in musica le proprie poesie e quelle di un conoscente, un tizio di quarant’anni di nome Tuli Kupferberg che abitava lì vicino, ed era anch’esso un poeta appartenente alla Beat Generation . I due decisero di formare un gruppo che combinasse poesia, folk, rock e agitazione sociale; il tutto condito con un senso dell’humor tipico della cultura ebraica, dal momento che Kupferberg era un ebreo di origini europee.

Fu così, da un guizzo geniale di Ed Sanders che nacquero i The Fugs, un gruppo degli states fra i primi a fondere davvero musica rock e poesia. Uno stile oggi riconosciuto col nome di avant rock e proiettato in quel tempo a fare sana “satira politica”.

I The Fugs resteranno nella storia della musica, come il primo vero gruppo underground!

Era un lontano 1966…

Solo un pezzo… perché la voglia di “approfondire” deve conquistarvi …

Vi metto il testo della poesia in musica.

Morning, Morning

Morning morning
Feel so lonesome in the morning
Morning morning
Morning brings me grief

Sunshine sunshine
Sunshine laughs upon my face
& the glory of the growing
Puts me in my rotting place

Evening evening
Feel so lonesome in the evening
Evening evening
Evening brings me grief

Moonshine moonshine
Moonshine drugs the hills with grace
& the secret of the shining
Seeks to break my simple face

Nighttime nighttime
Kills the blood upon my cheek
Nighttime nighttime
Does not bring me to relief

Starshine starshine
Feel so loving in the starshine
Starshine starshine
Darling kiss me as I weep 

Tuli Kupferberg .

6 commenti su “Poesia in musica ai tempi della Beat Generation…

  1. Grazie per questo tuffo nei miei tempi ;). Mi ero comperata l’azalea, e poi me l’hanno regalata, la stessa, anche i miei figli. Ne ho due

    • Mi son mancate le scelte di colore in piazza … ma alla fine son stata accontentata!

    • Come molte cose di quel periodo … come Allen Ginsberg che adoro!😃

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: