Il lavoro e il suo valore. Un diritto.

È venerdì 1 maggio 2020, ed è la Festa dei Lavoratori. Una ricorrenza che per la prima volta è totalmente stravolta per via dell’emergenza Coronavirus, oggi presente nella nostra vita. A pochi giorni dall’avvio ufficiale della Fase 2 in Italia, questa ricorrenza per molti lavoratori rappresenta un tasto dolente, dal momento che la crisi economica avvolge il nostro Paese, soprattutto a causa delle necessarie chiusure disposte dal governo per far fronte all’emergenza sanitaria, e che inevitabilmente, hanno purtroppo inciso anche sulla nostra economia. Oggi in un modo molto più accorato, si riscopre il vero “valore” del lavoro, ma soprattutto di quel lavoro da poter svolgere con serenità e “sicurezza” Una sicurezza che se prima veniva non sempre presa in seria considerazione, (e ben ricordiamo quante morti bianche abbiamo contato negli ultimi anni per incuria e irresponsabilità di chi un lavoro offriva…), oggi diventa maggiormente necessaria. Mi capita di pensare in questo giorno, che al momento purtroppo non possono essere del tutto garantite, “lavoro e sicurezza”.

Sfumano… tutte le iniziative che per tradizione sono legate a questa ricorrenza, ma non sfumano e non sfumeranno mai, lo scambio di auguri fra lavoratori, in questo importante giorno, rafforzato dalla voglia di ricominciare, e con maggiore determinazione. 🙏

Buon 1’ maggio.

6 pensieri su “Il lavoro e il suo valore. Un diritto.

    1. Sai qual è la cosa più bella per me Paola? Che tu mi leggi in ritardo… Ma mi leggi davvero e mi leggi sempre tutta, e questa è veramente una cosa bellissima! Ti ringrazio davvero e tanto.❣️

I commenti sono chiusi.