“Autocertificazione compilata”. Ci si aiuta a vicenda.

La mattinata si sta spendendo (nel vero senso della parola… “spesa“) all’ insegna dei movimenti. Incontrare Marinella quel tardo pomeriggio di dicembre scorso al H San Raffaele è stata una fortuna. Diciamo che io ho avuto il coraggio di aspettare il suo taxi per molto di più di quel quarto d’ora che la chiamata mi aveva annunciato e Lei si è fidata del suo istinto non rinunciando alla fine a venirmi a caricare nonostante quei 15 minuti fossero diventati in realtà più di 40. (Quanta gente chiede un taxi e alla fine ne prende un’altro più comodo senza cancellare la chiamata?) Dovevamo incontrarci. Due donne simili erano destinate a conoscersi. Oggi il Coronavirus ci ha rese più complici e amiche . Ci scambiamo aiuto. Lei mi porta dove ho necessità di andare (come oggi)… con una spesa ragionevole. A volte si muove per me perché io non guido e ho necessità di ritirare acquisti pesanti o ingombranti). Le mascherine alla fine sono una gradita opera sua. Le ha trovate, mi ha avvitata, abbiamo diviso il costo e un problema si è sistemato. Amiche… già … e penso che anche quando le cose torneranno un po’ più vivibili, lei lavorando come una matta (glielo auguro davvero) ci sarà sempre. Come del resto io per lei.

Oggi dovevo fare dei controlli clinici e dei prelievi al peloso. Diciamo che una amica che guida un taxi e che mi fa uno sconto da favola… agevola la mia vita.

Deserto… solo urgenze e per appuntamento 🥺

E sono sicura che riuscirà a trovarmi quei panetti di lievito fresco che sono diventati una rarità! 😱. Ci si vede per consegnare alcune provette piene del mio peloso

Sei preziosa Marinella. Io e scirek … siamo fortunati.

Grazie! 🧡

4 pensieri su ““Autocertificazione compilata”. Ci si aiuta a vicenda.

I commenti sono chiusi.