Nell’inizio della sera…

Impareremo a convivere con un virus intelligente. È furbo, cambia, si adegua, sembra quasi umano.

Prendiamo (mi dico) esempio e impariamo da lui. Andiamo avanti, non creiamo panico, seguiamo le regole, modifichiamo comportamenti seppur a malincuore e prima o poi sarà lui ad imparare da noi, a prendere esempio. Perché noi siamo più umani di lui. Se lui ci ha messo anni a trovare la giusta chiave per aprire la nostra porta… troveremo sicuramente un modo, col tempo, per cambiare la nostra serratura, e sarà per noi la meritata “tregua” il premio. Ma ancora una volta lui riprenderà il suo mazzo di chiavi, e si metterà a provare ad aprire la porta. Ne troverà sicuramente qualcuna nuovamente, e la aprirà. Si, perché questo è parte integrante della vita. Noi gliela richiuderemo un’ennesima volta perché fin dai tempi del primo organismo vivente è sempre andata cosi. Attacco, difesa, resistenza, strategia… morti, superstiti … ripresa. Conta la ripresa della nostra esistenza qui.

Se siamo arrivati fino ad adesso superando ere e millenni è perché la vita ha un solo scopo: quello di continuare ad evolversi per “vivere”

Sono i miei pensieri. Folli o realistici sono i miei pensieri. Mi danno modo di andare avanti rafforzando le mie difese e le mie cellule. 🙂

Blues… una canzone che parla del desiderio di un risveglio in un mattino qualunque, di avere accanto chi ancora stai pensando… e a quanto ti manchi, e a come desideri ancora averlo vicino …

La voce di Patrick Watson è confortante seppur struggente. È un album semplice, emozionante pezzo dopo pezzo. É un piccolo capolavoro di art folk indie blues… del 2012. Il brano da il titolo all’album.

Cercate il testo…

A domani …🧡

Milano da amare…

In tutto questo caos da Coronavirus, ci sono note positive ed originali in città che non ti aspetti assolutamente.

Una signora anonima ha confezionato, sferruzzando con la lana, questa rappresentazione del Duomo, per abbellire un passaggio pedonale in un viale cittadino un po’ angusto (a vista sua). Che dire se non… “ Grazie chiunque tu sia, per aver dato una nota di colore, in questi giorni grigi e rubato anche il mio sorriso compiaciuto. “. Milano si può solo voler bene…🧡

E grazie Achille che me lo hai fatto scoprire!

👋 zona Tibaldi/ Navigli.

Eh buondì “Dixie Blur”

Cantautorato doc e tradizione americana per questo mio risveglio alla Jonathan Wilson che contamina da dubito la mia aria in casa di Bluegrass, con quelle venature country, a me tanto familiari. Americana insomma come piace a me dalla vena spesso un po’ malinconica🧡

Oggi 6 marzo esce il suo “Dixie Blur”, 14 brani da non perdere … fra i suoni del violino, il basso, l’armonica, la chitarra acustica, percussioni, tastiera… manca niente!

Due assaggi …