Magically 1820

Il senso della realtà è questo. Quello che non conosci mette angoscia, e se non sai capirlo , ti investe l’ansia. Ma ci si. adegua, con intelligenza e si cerca di non farsi fagocitare dal timore di ciò che è invisibile, e in agguato. Tutti portatori di qualcosa che ci terrorizza e tutti portatori di un bel niente, che da sollievo. Distinguersi con luci diverse fra positivo e negativo nelle strade, è sotto sotto desiderio di ognuno di noi da un po’, noi perfetti sconosciuti che ci incontriamo in mille posti in città, oggi così attenti , oppure volutamente distratti🙂 .

Un impegno improvviso mi ha riportata in ufficio oggi, e come sempre ho preso la metro. Sfido chiunque a stare ad un metro almeno di distanza da una persona in un vagone,perché è impossibile! Persone con mascherine, persone senza, qualche colpo di tosse contenuto dentro il vagone, occhi spalancati per cercarne la direzione ma anche molti gomiti piegati. Ci si guarda ( pensiamo così per consolarci) come sempre, ma consapevoli di farlo oggi con qualche attenzione in più (da vista a raggi X), per i fatti che ci stanno sempre più investendo. Quando incrociamo uno sguardo altrui su di noi , abbassiamo subito gli occhi. Ci prende quel moto di vergogna giustificata, che ci pare assurdo provare. Prima non era così Era curiosità … interesse, giudizio…. Oggi ci accomuna tutti, il disagio e la vista a raggi x, per quell’invisibile che è qui e che ci sta braccando. La cosa bella è che alla fine scappano mezzi sorrisi nascosti che rendono il momento più accettabile. Consensi … tutti diamo un consenso all’altro per poterci denudare . É questo il modo ormai di stare insieme.

Siamo tutti figli dello stesso errore, ma andiamo avanti comunque , e abbiamo capito che ci muoviamo fuori dalle nostre case con rispetto reciproco, senza alcuna lamentela, e con niente da dichiarare. Silenziosi, attenti, e qualche precauzione in più. Viviamo. Punto.

meraviglia é passare dopo il lavoro da queste parti, per allungare un po’ e godersi il momento.

Questo posto di solito è ancora affollato ma mi sa che fa un po’ troppo freddo stasera😉

A domani.

Giorno di non lavoro

E per non pensare, che già penso troppo e mi fa danno, mi dedico a quello che più mi lascia la mente libera e mi regala piacere.

Accendiamo il Forno!!

Una bella Torta salata!

Nel frigo c’è sempre qualche avanzo di cibo quindi… mi metto all’opera.

Toh, carote del lesso misto di mamma ,

Ma guarda, una manciata di fagiolini cotti a vapore dell’altro ieri

Una ricottina confezionata di latte vaccino che mi scade a breve

Un 4/5 cucchiai da tavola di parmigiano li ho, e mi bastano.

Due fette di cotto avanzate da mio figlio parsimonioso e me le tagliuzzo alla buona .

Una grattatina di aglio fresco rosso ( e non storcete il naso adesso perché completa la mia opera culinaria e gli da quel tocco in più 😊) E se potessi l’aglio io lo metterei pure nel latte. Io amo l’aglio! ( spaghetti con l’aglio fritto in olio evo e una manciata abbondante di grana sul piatto fumante lo avete mai assaggiato???? Noi siciliani le spaghettate notturne le fermiamo all’aglio e grattugiata di formaggio. Troppa fame per recuperare il peperoncino ! 🤣)

Ora la pasta sfoglia rotonda da supermercato che ho preso giovedì .

Allora… Teglia, sfoglia, impasto preparato, spatola di silicone per livellare…si c’è tutto

Come burro… nooooo olio, rigorosamente un filo d’olio evo per amalgamare tutto bene!

Dentro! A 35/40 minuti di forno ventilato a 165 gradi…

Beh, mi va di lusso oggi, ma sono convinta che ogni avanzo in frigo vada più che bene quando si tratta di confezionare torte salate!

Come???? No, no.., ho detto che solo i dolci con me non c’è verso che mi diano una misera molecola di soddisfazione!

Poi vi dico ! Aspetto che si intiepidisca . Mmmhhh l’odore è… 😋

Buon pranzo!!😬

La musica? Beh la sonorità delle mie mandibole? impegnate a masticare , ve le lascio volentieri ascoltare con quella (discreta) immaginazione sonora che ci accomuna un po’ tuttignam gnam… slurp 😉

Buongiorno. 😃

Il sole oggi si fa strada, ma lontano lontano, l’aria sembra un po’ più pulita, dopo giorni e giorni di siccità, di polvere e pulviscolo delle piante gemmate troppo presto. . . La pioggia è servita eccome. Oggi, di curve e di dossi nel mio quotidiano da superare ne ho come sempre, come tutti.

L’acufene di cui sono affetta, stamattina è più fastidiosa del solito. I miei canticchi di passeri stanno litigando di brutto. Ho trovato giorni fa una app in rete a pagamento che mi sta aiutando molto. Contiene tutto un mondo che spazia dentro migliaia di suoni del globo, con cui posso giocare in base ai fastidì che sento. Assurdo, io non sono mai stata a Parigi ma i suoni della metropolitana parigina, mi danno a volte un grande sollievo. Si, mi immergo nei suoni che una metropolitana a Parigi spande fra vagoni che si muovono, fermate e brusii. Fantastico! Forse sto facendo della pubblicità gratuita ma… per chi ne soffre come me, vi garantisco che è di grande sollievo averla a disposizione. Alcune prove le lasciano usare gratis. 🤗 Ne parlo qui perché il mio scopo è puramente di carattere informativo…

Qualche imput visivo lo posto con immagini, per farvi vedere che app ho ( nel mio caso) decido di acquistare per pochi euro, ma in verità ce ne sono tante altre.

Musica è anche questa . È una musica fatta di sonorità … per nulla sintetiche, per nulla manipolate , solo naturali. Mi scopro a immaginare i cattura suoni posizionati in ogni angolo del mondo a registrare con strumenti di varie fatture, i suoni che circondano noi esseri umani e che quasi mai sentiamo.

Credetemi, per l’acufene sono molto utili e distraggono da tutto quel fastidio, spesso snervante.

Oltre a questa informazione, utile per certi versi, vi lascio anche nelle orecchie un musicista Hip Hop rap degli states, esattamente dell’Alabama che io adoro!

Kanye West!

Buona mattina e buon proseguire al meglio !

Ahhh aiuta anche lui ! 🤗