Moses Boyd: Dark Matter (2020/02/14)

Poche parole… per questo album che è “arte” musicale allo stato puro.

– Sovreccitamento della mente

– Furia fuori da ogni controllo

– Percorso inevitabile in una condizione di transfigurazione (arcaico termine ma ci sta tutto) psico-dermico, che porta al raggiungimento dell’oblio più intimo e nascosto.

Non c’è altro da aggiungere se non buon viaggio dentro un qualcosa di inimmaginabile… 🧡

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: