Vento nuovo all’orizzonte

Sto intraprendendo un nuovo e meraviglioso viaggio dentro la musica, molto scrupoloso, rispettoso, e certosino all’interno di questo filone fatto di musica cubana e musica madrilena flamenco, che ho sempre guardato più con gli occhi della curiosità distratta che con quelli della ragionevole passione…

Non finirò mai di stupirmi e di emozionarmi per il calore che sento dentro me. Lo stesso calore mi rende famelica del sapere, dell’apprendere, e del “trasmettere” le mie emozioni per quanto apprendo di diverso sempre!

Mi sono messa a studiare Diego El Cigala

Diego Ramón Jiménez Salazar madrileno di nascita, conosciuto nel mondo della musica come El Cigala (occitano per “Cicada”). Un cantante zingaro “Romani“* di Flamenco dalla voce potente.

Diego detiene anche la cittadinanza domenicana!

Uno dei suoi grandi album è “Lágrimas Negras” del 2003, una collaborazione con il pianista cubano allora 85enne Bebo Valdés, deceduto purtroppo nel 2013. La fusione di ritmi cubani e voce flamenco, ha reso il disco un successo internazionale. Diego é nato in una famiglia di artisti e ha iniziato a cantare in flamenco peñas (club di appassionati) e tablaos, fino a quando il suo eccellente metro e la sua capacità di segnare il ritmo hanno attirato l’attenzione di balati di fama mondiale come Mario Maya, Faíco, Manuela Carrasco, Cristóbal Reyes, Carmen Cortés, Joaquín Cortés e ha iniziato dei tour musicali come parte importante nelle loro compagnie.

Ascoltate…

Vi posto di lui anche un concerto … di Buenos Aires

E come anticipato sopra, il piccolo “miracolo” musicale… la fusione di ritmi cubani del grande BEBO Valdes scon la voce flamenco di Diego El Cigala.

Leggi sotto definizione “Romani”

* (conosciuti come rom, sono un gruppo etnico indo-ariano, tradizionalmente itinerante, che vive principalmente in Europa e nelle Americhe e originario del subcontinente indiano settentrionale)