Dal pattume al paretame.

Premessa…

(Quando le “quisquìlie” altrui diventano “rilevanze” mie).đź“Ž

Mi domando perchĂ© “certe” persone cestinano oggetti quasi introvabili.

Un cesto di vimini sardo, interamente fatto a mano senza la benchĂ© minima traccia di usura o vetustĂ  lasciato lì con noncuranza, cuore o affezione nel cassonetto dell’inutilitĂ  indifferenziata della mia corte di “snob” dall’animo impoverito.

Ma perché la gente diventa con facilità indifferente ad un qualcosa che prima magari era importante?

{Mi ha preso il cuore,

e mi ha fatto tenerezza,

soprattutto mi ha rattristato l’idea del ” hai finito di occuparmi casa… senza piĂą alcuna mia soddisfazione ” .}

Ho scelto di dargli nuova vita, e “lui” in cambio, ha saputo riempire uno spazio che mi dava quel senso di vuoto ingiustificato da tempo.

Forse sarĂ  stato (alla fine) troppo inadeguato per far sfoggio, sul tavolo di chissĂ  chi , magari con della frutta di stagione, ma sulla parete gialla della cucina, mi piace vederlo bello e rigenerato, e ci calza, se ci fate caso, davvero a pennello. đź‘Ť

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: