Al prossimo post🙂

Alla fine questo ultimo week di settembre si è consumato. Lento, come una candela dal profumo speziato. Spero di mancarvi un po’ in questi giorni prossimi. Se così fosse, significa che la Musica è stata gradita e i miei piccoli racconti vi hanno un po’ riscaldato il cuore e solleticato lo spiritello dell’allegria. Non sarò mai più quella di un tempo, qui e fuori di qui. Un pezzetto di me è con mio padre, ma quello che è rimasto, che è ancora molto, spero di migliorarlo giorno dopo giorno, cercando magari di riempire, per quanto mi sarà possibile, quella sensazione di impotenza, con esperienze nuove.

Uno scossone musicale propiziatorio (ma neanche troppo scossone dai!), per me… per voi, ma soprattutto per la nuova settimana che incontrerà il giovane ottobre! 🧡 ciao. Delta Blues!

Save A Prayer

Ne passo di sere interminabili senza uscire. Passo i fine settimana a casa il più delle volte, e quando arriva sera, tarda sera direi, mi lascio fare compagnia dal chiasso, le risate, i bassi insistenti e ovattati della musica del locale vicino. Mi piace il mio stare sola ormai. Mi piace aggirarmi come un fantasma tranquillo, fra le mie stanze, tra il mio disordine e la polvere. Fa talmente parte della mia vita tutto questo scenario ormai che non lo rinnego più, ma ci coabito con dignità. Questa domenica poi, per via del raffreddore, sono rimasta in pigiama. Penso che mi farò una minestra calda adesso per la mia gola irritata. Mi da sollievo il calore del brodo caldo. Mi avvicinerò più tardi per salutare.

Freddo osseo, Rosso lampone

Preferisco che le persone che si connettono con questa canzone che ho postato, lo facciano con la loro personale , intima interpretazione.

Questo è l’unico modo che io conosco (e che consiglio), per stare insieme a lui, MARK LANEGAN. Io mi sintonizzo cuore, corpo e mente così con “lui”, e da un tempo che nemmeno ricordo più. Se il mio processo di guarigione va avanti, con quella doverosa lentezza che aiuta a rimarginare le mie ferite, è perché Mark non smette mai di provocarmi, di avvolgermi con il manto della sua oscurità, e il calore della sua luce profonda, ma… veramente MAI MAI MAI.

Il “Boss”

Buona domenica prima di tutto ! Spero di trovarvi bene e contenti di leggermi. 🙂

Oggi i miei pensieri fanno un po’ come gira a loro. Fa niente, ci sono abituata a pensieri buoni e pensieri meno buoni, e spesso per gioia o tristezza abbraccio forte “mamma” Musica . È un po’ di tempo che la soprannomino “mamma” perché come una madre, lei ha il potere di stringermi a se stretta e di trasmettermi quell’amore, quel calore di cui spesso sento necessità , insieme a quella tranquillità e sicurezza che da tempo non sono più in grado di costruirmi intorno da sola. Posso sembrare un po’ infantile? No amici miei … sono adulta, e fin troppo oramai ma… quando “sento” il vuoto che mi rimbomba dentro, e sbando, ho bisogno di un appiglio, di una mano tesa a cui attaccarmi. Ogni madre lo é, ogni madre lo fa, lo è sempre… un porto sicuro, sempre, sempre.

Stavo pensando al “Boss“, il grande Bruce Springsteen stamattina. Stavo pensando che è un modello d’ispirazione per moltissimi musicisti in tutto il mondo, e come uomo, soprattutto. Ho un’idea tutta mia su questo grande cantautore musicista … lui è in grado di prendersi cura delle persone, con la Musica. Tutta la sua immensa musica.

Grazie Boss… di esserci anche per me.

Grande pezzo “lonesome day“.

Un grande amore, il mio, per ogni nota che spazia e ogni parola che arriva di questo brano, fino a posarsi intorno a me come un recinto di fiori appena sbocciati🧡

Il testo di “lonesome day

rigorosamente in italiano per voi.

Giornata di solitudine
“Baby, un tempo credevo di sapere
tutto quello che dovevo sapere su di te
il tuo sussurro dolce, le tue tenere carezze
ma in realtà non sapevo granché
è di me che si ride, ma non fa niente
basta che riesca a passare
questa giornata di solitudine

Il sole scuro fermentato dell’inferno sta sorgendo
la tempesta ci passerà addosso prima o poi
la casa va a fuoco, la serpe è nel prato
un po’ di vendetta e anche questo passerà
che anche questo passi
pregherò in questo momento
non ho che questa giornata di solitudine

Non fa niente, non fa niente, non fa niente
fai domande prima di sparare
il frutto amaro dell’inganno e del tradimento
è duro da ingoiare
quando arriva la resa dei conti
quel sapore amaro sulla lingua
non si scioglie tanto facilmente.

Venisse il giorno del giudizio
troverò il modo di passare
questa giornata di solitudine
questa giornata di solitudine”