Signal to Noise – Peter Gabriel.

Su di lui, artista multiforme e geniale, è stato scritto molto e di più. Ma di una cosa io sono stra sicura, lui é uno dei musicisti più influenti degli ultimi quaranta anni, dotato di un estro plastico, mai scontato, che lo ha sempre portato a compiere scelte tanto criticate quanto sofferte.

Essenziale:

Ciò che è nato dalla separazione dai Genesis è straordinario, perché Peter ha creato un linguaggio musicale che prima realmente non esisteva, la cosiddetta World Music, un incontro fra sonorità elettroniche sofisticate e ritmi tradizionali provenienti da ogni angolo del mondo.

Mi piace

“Signal to Noise

tratto da “UP” del 2002.

Questo brano rappresenta comunque il lato positivo di ognuno di noi anche davanti al dolore, al l’impotenza, alla morte.

Questo brano conserverà sempre la voce del grande cantante pakistano Nusrat Fateh Ali Khan, morto improvvisamente. Lui vocalizza magnificamente fra gli intermezzi di questa sinfonia firmata Gabriel❣️

 

5 pensieri su “Signal to Noise – Peter Gabriel.

  1. Tipico episodio di sincronicità? Proprio ieri una delle mie consuete “canzoni del risveglio” era di Gabriel. Va da sé che domani uscirà un post a lei dedicata 😉

    1. A volte succede… tu pensa che io mi son svegliata con una canzone dei Pooh…”il Ragazzo del Cielo “ assurdo per me. Però l’amaro da ragazza 😀 vedi?

I commenti sono chiusi.